Borraccino, assunzioni Arsenale di Taranto: importante anticipare

Condividi

Ritengo che la possibilità – annunciata ieri dai sindacati dopo il confronto con il sottosegretario on. Mario Turco – di anticipare le assunzioni degli oltre trecento tecnici destinati all’Arsenale di Taranto sia importante.

Se il provvedimento troverà spazio nel prossimo Decreto di agosto, significherebbe una risposta concreta alla carenza di organico addetto alle manutenzioni, anche a fronte dei numerosi pensionamenti degli ultimi mesi.

Ciò consentirà di assumere 315 tecnici per l’Arsenale di Taranto ed è prioritario che il numero dei lavoratori pubblici sia salvaguardato e resti inalterato.

Lo stabilimento industriale di Taranto che fa capo alla Marina Militare e al Ministero della Difesa soffre da tempo, infatti, di carenza di personale.

Si tratta di un impoverimento, in termini numerici, di una forza lavoro e di una manodopera con competenze e conoscenze specifiche, per i lavori e per la manutenzione delle navi, che, a mio parere, devono essere salvaguardate e valorizzate con nuove assunzioni, affinché quel sapere e quell’esperienza, unico in tutta Italia, siano trasmessi alle nuove generazioni di maestranze e si garantisca il ricambio generazionale senza perdere quelle competenze professionali storiche.

Perciò, raccolgo l’istanza dei sindacati che, con il sottosegretario Turco, hanno rimarcato la necessità di un piano straordinario di assunzioni, in particolare per le aree tecnico-industriali, in coerenza con quanto rappresentato il 30 luglio scorso dai Coordinamenti Nazionali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Pa al Ministro Guerini..

E’ importante altresì l’ulteriore chance offerta dal Decreto legge Rilancio, che così potrà permettere alle imprese private di promuovere nuove attività utilizzando le strutture tarantine della Difesa, in una sinergia tra pubblico e privato che può valorizzare entrambi i comparti.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento