Assessore Borraccino: “Contributi ai Comuni per la rimozione dei rifiuti abbandonati e per le ecofeste”

Condividi

La Regione mette a disposizione dei Comuni pugliesi contributi per la rimozione dei rifiuti abbandonati e per le ecofeste. Infatti, grazie ad una delibera di Giunta, da me condivisa, approvata nelle ultime ore, promossa dall’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Stea, a cui rivolgiamo un plauso per l’attenzione dimostrata, nuove somme regionali contribuiranno all’igiene urbana.

E’ un segno di grande attenzione nei confronti dei territori, per promuovere il risanamento ambientale ed il ripristino del decoro e della dignità dei luoghi, spesso oggetto di discariche incontrollate “a cielo aperto” e di sversamenti abusivi. Il documento autorizza la spesa di un milione di euro per interventi di risanamento ambientale volti all’eliminazione delle situazioni di degrado paesaggistico e del rischio sanitario legato alla presenza di rifiuti abbandonati sul territorio in aree private. Si potrà presentare domanda attraverso un avviso di selezione rivolto alle amministrazioni comunali pugliesi e ai consorzi ASI. 700Mila euro sono destinati in favore dei Comuni, prevedendo anche che, nel caso di interventi eseguiti in via sostitutiva, il Comune dovrà avviare le procedure per il recupero delle somme anticipate, che saranno destinate dalla medesima Amministrazione comunale per l’esecuzione di ulteriori interventi di ripristino ambientale nel territorio di competenza; 300mila euro sono destinati in favore dei Consorzi delle Aree di Sviluppo Industriale. Nella destinazione dei fondi, saranno premiati maggiormente i comuni con percentuali di raccolta differenziata almeno pari a 65%.

La Regione Puglia, inoltre, ha pubblicato un avviso rivolto ai Comuni pugliesi per la presentazione di domande di finanziamento per la promozione delle Ecofeste, per una maggiore diffusione e sensibilizzazione dei principi della riduzione e raccolta differenziata dei rifiuti. In questo caso, la a Giunta Regionale autorizza la spesa di 250mila euro, per favorire, attraverso queste iniziative, l’acquisizione e la coscienza ambientale collettiva che indirizzi i comportamenti e le

abitudini individuali verso scelte sostenibili necessarie per l’efficace attuazione di adeguate politiche di gestione dei rifiuti, in un evento o manifestazione pubblica a carattere gastronomico e

culturale, ricreativo, sportivo o di animazione sociale che persegua l’obiettivo della raccolta differenziata dei rifiuti, la riduzione dell’impatto ambientale e sensibilizzi la comunità.

Questi due provvedimenti dimostrano, ancora una volta, l’attenzione dell’esecutivo regionale pugliese sul tema dell’ambiente e della corretta raccolta e smaltimento dei rifiuti, favorendo l’eliminazione di situazioni di degrado ambientale e la promozione di una coscienza ecologica e di azioni che rispettino e salvaguardino il territorio.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico

Regione Puglia

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento