Borraccino, via libera definitivo alle Linee Guida per l’attuazione in Puglia delle comunità energetiche

Condividi

Con una delibera di Giunta approvata, su mia proposta, nei giorni scorsi, sono state adottate in via definitiva le Linee Guida riguardanti le comunità energetiche, introdotte nel nostro ordinamento regionale prima con una disposizione della legge 25 luglio 2019, n. 34 in materia di energia rinnovabile, promossa dal collega consigliere Enzo Colonna e, poi, con la legge 9 agosto 2019, n. 45 a firma del collega Antonio Trevisi che ne ha dato una disciplina organica finalizzata alla loro promozione e diffusione sul territorio.

Le comunità energetiche, ricordo, sono Enti senza finalità di lucro, cui possono partecipare soggetti pubblici e privati, costituiti al fine di favorire il processo di decarbonizzazione del sistema economico e territoriale, e di agevolare la produzione, lo scambio e il consumo di energia generata principalmente da fonti rinnovabili, promuovendo al contempo forme di efficientamento energetico e di riduzione dei consumi anche attraverso la partecipazione attiva dei cittadini al mercato dell’energia, nella veste sia di produttori che di consumatori.

Nelle scorse settimane le Commissioni consiliari IV e V, in seduta congiunta, avevano espresso il prescritto parere favorevole sulle Linee Guida che, quindi, il Governo regionale ha potuto approvare in via definitiva.

L’obiettivo è quello di attivare, dal basso, forme di produzione, scambio e consumo di energia generata da fonti rinnovabili, nonché di miglioramento dell’efficienza energetica e riduzione dei consumi.

Le Linee Guida approvate dalla Giunta regionale, quindi, in perfetta coerenza con il quadro normativo nazionale, si pongono l’obiettivo di disciplinare:

  • i criteri per l’adozione di un protocollo di intesa da parte dei Comuni che intendono proporre o procedere alla costituzione di una comunità energetica, oppure aderire a una esistente;
  • i criteri per la redazione del bilancio energetico delle comunità;
  • i criteri e le caratteristiche del documento strategico delle comunità, contenente l’individuazione delle azioni che le stesse intendono intraprendere per la riduzione dei consumi energetici da fonti non rinnovabili e l’efficientamento dei consumi, con la previsione di specifici parametri di valutazione sui risultati ottenuti;
  • i criteri e le modalità per il sostegno finanziario regionale, in prima attuazione, alla fase di costituzione delle comunità energetiche, con particolare riguardo alla predisposizione dei progetti e della documentazione correlata alla loro istituzione;
  • le modalità di funzionamento del Tavolo tecnico permanente istituito tra le comunità energetiche e la Regione Puglia per la riduzione dei consumi energetici, partecipato anche da rappresentanti di comuni e associazioni impegnate sul tema.

Si conferma, in questo modo, il grande impegno che il Governo regionale guidato dal Presidente Michele Emiliano sta profondendo, sin dal suo insediamento, in materia di promozione delle energie rinnovabili, tanto da rendere la Puglia una vera e propria avanguardia, a livello nazionale, sul tema della decarbonizzazione e della transizione energetica, allo scopo di fornire un contributo significativo e caratterizzato da un alto tasso di innovatività, nella tutela dell’ambiente attraverso un progressivo superamento della dipendenza dai combustibili fossili per la produzione di energia, con conseguente riduzione dei gas “ad effetto serra” immessi in atmosfera.

Ringrazio i colleghi Enzo Colonna e Antonio Trevisi per il lavoro profuso in tale direzione.

La strada tracciata è certamente quella giusta e l’auspicio è quella di poterla continuare a perseguire anche nei prossimi anni.

MINO BORRACCINO

ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO

REGIONE PUGLIA

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento