Lite tra extracomunitari: danni ad un locale del centro di Taranto

Condividi

Nella tarda serata di ieri, le Volanti sono intervenute nel centro cittadino per la segnalazione di una violenta lite tra extracomunitari che si stavano affrontando brandendo bottiglie di birra e delle grosse mazze. 

 

Giunti sul posto, i litiganti si erano già dileguati ma, nel corso delle attività di perlustrazione immediatamente avviate, i poliziotti hanno notato tre uomini accovacciati dietro alcune auto in sosta, allo scopo evidente di occultarsi alla vista degli agenti.

 

I predetti, tutti cittadini nigeriani, sono stati, quindi, fermati e controllati. Nella loro disponibilità, gli agenti hanno rinvenuto un grosso borsone e uno zaino al cui interno vi erano alcune bottiglie di birra vuote e una mannaia di circa 30 cm.

 

Mentre era ancora in corso il controllo, è giunta una segnalazioni di un’altra lite fra extracomunitari in via Nitti.

 

Sul posto, i poliziotti hanno accertato che un uomo – successivamente fermato ed identificato in un 33enne di nazionalità nigeriana –  inseguito da alcuni suoi connazionali, per sfuggire all’aggressione aveva cercato rifugio all’interno di un locale in via Nitti, nascondendosi nelle cucine.

 

Gli inseguitori lo avevano raggiunto all’interno dell’esercizio e, incuranti della presenza di numerosi clienti, lo avevano aggredito lanciandogli contro anche delle grosse bottiglie di birra vuote, provocando danni al locale, riuscendo, poi, ad allontanarsi prima dell’arrivo delle Volanti.

 

Al termine delle operazioni, i tre fermati sono stati denunciati per possesso di oggetti atti ad offendere. Sono ancora in corso ulteriori accertamenti per ricostruire la dinamica ed acclarare  le responsabilità in relazione ai fatti accaduti.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Avatar

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento