Maria Santoro: Ennesimo affossamento per gli Ospedali della Provincia di Taranto

Condividi

Le promesse sull’UTIN del SS. Annunziata? Anche il Punto nascite di Grottaglie, nel 2016, dissero che sarebbe stato chiuso solo 2 mesi.
Continua incessante, anche durante la campagna elettorale, il declassamento e l’affossamento della sanità in tutta la provincia di Taranto. Ultimo in ordine di tempo è stato il declassamento dell’’unità di terapia intensiva neonatale al SS. Annunziata.
«Quale credito possono avere le poco concrete rassicurazioni dell’ASL e dello stesso Emiliano in merito a questo ennesimo affossamento alla sanità ionica? Qui a Grottaglie ricordiamo benissimo le parole del presidente uscente: “Mi taglierò una gamba se dovessi decidere di chiudere l’ospedale di Grottaglie”. Così tuonava Emiliano quando dal palco illudeva i grottagliesi sul futuro del San Marco». 
«E che dire della terribile fine del Punto nascite? Era il fiore all’occhiello dell’intera provincia ionica. Ritenuto da tutti il miglior posto dove dare alla luce nuova vita. Provate a guardare il luogo di nascita riportato sui documenti di tanti cittadini tarantini… Grottaglie si legge e campeggia sullo stesso. Tutti volevano, sognavano, di poter partorire al San Marco di Grottaglie. Tutto questo fino alla venuta di Emiliano. Era il 4 luglio 2016, dopo meno di un anno dalla sua elezione decide di dichiarare morto l’ospedale di Grottaglie e lo fece partendo dalla chiusura del Punto nascite con il mancato disaccordo dell’Amministrazione targata Ciro D’Alò. ”E’ solo una chiusura temporanea dettata dal Piano estivo di emergenza sanitaria”, così si affrettarono ASL ed Emiliano ha tranquillizzare noi cittadini in protesta, e in catene, davanti al nosocomio grottagliese».
Quell’estate passò e con essa anche il Piano estivo di emergenza sanitaria cessò, ma a settembre il Punto nascite non fu più riaperto e Grottaglie e l’intera provincia ionica persero i reparti di ostetricia e videro declassare il pronto soccorso a punto di primo intervento.
«Ecco, questa è stata ed è tutt’oggi la politica scellerata e disastrosa della Giunta Emiliano. Grottaglie piange da almeno due anni la morte del San Marco. Provo imbarazzo nel vedere che ci sono candidati grottagliesi che sostengono chi ha messo una pietra tombale sulla nostra eccellenza. Tutto ciò è vergognoso».
 
 
Biografia Maria Santoro
 

Maria Santoro classe 81, diplomata al Liceo Scientifico Moscati di Grottaglie si laurea all’età di 24 anni alla Università LUISS di Roma. Abilitata alla professione forense, si occupa di diritto civile, diritto del lavoro, previdenziale e assistenziale. Divoratrice di libri, grottagliese doc e pronta per rappresentare una intera comunità in Consiglio Regionale a Bari.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento