Ferragosto al tempo del Covid

Condividi

Il nostro litorale jonico in festa come vuole la tradizione anche quest’anno ha accolto numerosi bagnanti la sera del 14 agosto. L’insolita emergenza non ha esitato a contenere gli spostamenti della gente che si è limitata a raggiungere luoghi noti e meno noti della costa.
In Puglia, nel versante ionico ed adriatico, serrati sono stati i controlli nel rispetto della fascia del mare riservata alla balneazione e diffusi anche sono stati i divieti di accendere i fuochi , i falò o ” qualsiasi fonte di produzione di calore mediante combustione”. Non sono mancate inoltre varie ordinanze emesse dalle amministrazioni locali sia riferite alla spiagge libere che agli stabilimenti balneari privati.
La festa è iniziata, come di consueto, per tutti nelle prime ore pomeridiane e gli assembramenti sono stati in parte limitati dall’estensione delle spiagge che hanno accolto gruppi di persone di varia età.
Non sono mancati concerti ed esibizioni soliste o di band nei locali sia dei centri abitati che quelli lungo il litorale.
Un modo senz’altro gradevole per trascorrere la festa del Ferragosto è stato il voler unire la devozione religiosa all’Assunzione della Vergine Santissima nei luoghi di culto per pregare distanziati e muniti di mascherine.

Ester Lucchese

 

Condividi

Lascia un commento