“ArmoniE nei Chiostri” …Musica per scoprire le Bellezze di Taranto

Condividi

La rassegna “ArmoniE nei Chiostri …Musica per scoprire le Bellezze di Taranto”, tra i progetti approvati con Avviso Pubblico per l’organizzazione di spettacoli nell’Estate 2020 dal Comune di Taranto – Assessorato alla Cultura e Sport, vuole essere un insieme di eventi in grado di offrire al territorio e ai turisti, in maniera del tutto gratuita, un connubio di visite guidate, musica da camera di qualità e arte nelle cornici antiche e di pregio architettonico dei Chiostri della città dei Due Mari.

Ogni concerto musicale previsto per le ore 20, sarà preceduto alle ore 19 da una breve visita guidata nel quartiere di appartenenza del Chiostro ad opera di guide abilitate.

Il progetto, dalla valenza culturale, sociale, formativa, turistica, utilizzerà l’arte musicale, paesaggistica e architettonica con l’obiettivo di divulgare la conoscenza del repertorio musicale e il patrimonio artistico architettonico della nostra Taranto oltre che offrire una proposta culturale variegata, di alto livello e adatta a tutte le fasce d’età, con programmi che sapranno, di certo, accontentare i gusti musicali di un pubblico eterogeneo e ormai molto numeroso.

Come spesso accade, il successo di un progetto è il risultato della collaborazione fra più realtà: enti del terzo settore, volontari, figure professionali locali, musicisti di livello internazionale, Amministrazioni pubbliche e realtà ricettive del territorio, concorrono a far scoprire ed esaltare le strutture storiche della propria città attraverso l’evento musicale, volàno per lo sviluppo turistico ed economico del territorio.

Associazione ArmoniE, presente sul territorio tarantino da più di 10 anni e ideatrice del progetto, con la direzione artistica di Palma di Gaetano, oltre al sostegno economico del Comune di Taranto – Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport, al patrocinio morale dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia (concesso con disposizione n. SP6/0000205/2020), vedrà al suo fianco la preziosa partnership di realtà associazionistiche come Associazione Artava, SocialMedia APS, oraquadra.info (giornale on line).

Valida anche la collaborazione del Club per l’UNESCO di Taranto e della Ass. Marco Motolese guidate dalla prof Carmen Galluzzo Motolese che da anni lavora per la conoscenza e la salvaguardia dei nostri beni culturali seguendo le direttive del’Agenda 2030.

La rassegna si articolerà in 4 eventi preceduti, alle ore 19, da visite guidate e gratuite di 45 minuti, con guide autorizzate, presso punti di interesse della città vecchia tra i quali ipogei, cattedrale, chiostri, resti archeologici all’aperto e Museo Diocesano di Taranto.

 

Domenica 23 agosto si comincia alle ore 20.00 presso il Chiostro Palazzo Vescovile – Taranto con una 1^ esibizione assoluta del flart Quartet   composto dalle flautiste Catia D’Elia, Palma di Gaetano, Nicoletta Di Sabato, Natalia Bonello. Il programma proposto ha il titolo di “Flûtes en Vacances”, di Jacques Castérède: le peculiarità timbriche del flauto in do, flauto alto e flauto basso daranno vita ai colori e ai suoni di una frizzante giornata estiva inebriata anche dalla musica di Guiot, Telemann, Fauré, Mozart, Morricone, Gershwin e Dubois.

 

Venerdì 28 agosto Ore 20 presso Chiostro MuDi – Museo Diocesano di Arte Sacra, sarà la volta dell’Ensemble “Let’s Go…Jazz!” compsto da Ciro Galeone Chitarra Jazz, Giacomo Abatematteo Batteria, Gianluca Uva Contrabbasso e la partecipazione di Giordano Muolo Clarinetto, Palma di Gaetano Flauto

Musiche di G. Marks, Oystein Sevag & Lakki Patey, Miles Davis, Kosma, Sonny Rollins, Michael Garson, C. Jobim, Dave Brubeck – Paul Desmond, Billy Strayhorn

 

Mercoledì 2 settembre Ore 20.00 sempre presso il MuDi – Museo Diocesano di Arte Sacra, KLAVIOL TRIO composto da Giambattista Ciliberti clarinetto, Flavio Maddonni violino, Piero Rotolo pianoforte con un programma dal titolo “Tra teatro, cinema e altre contaminazioni”, musiche di Poulenc, Scardicchio, Piazzolla

 

Infine Giovedì 3 settembre Ore 20.00 presso il MuDi – Museo Diocesano di Arte Sacra il Duo Ilaria Iaquinta soprano e Giacomo Serra pianoforte con “La voce romantica”, musiche di Beethoven, Offenbach, Rossini

 

I concerti prevederanno la prenotazione obbligatoria per la guida e del posto a sedere dei concerti attraverso i seguenti numeri di telefono +39 328.8365625 – +39 347.6159765, al fine di rispettare le Linee guida regionali contenenti le misure anti covid di prevenzione e contenimento per lo Spettacolo dal Vivo e non superare la capienza massima stabilita nel luogo deputato.

Vi aspettiamo numerosi per nuove interessanti appuntamenti nella ricca estate culturale e musicale della Città di Taranto.

Info su www.associazionearmonie.org

FB Associazione ArmoniE, Associazione Artava, Ecosistema Taranto

 

In riferimento al primo attesissimo appuntamento del 23 agosto, ci sarà la prima esibizione assoluta del Flart Quartet, Quartetto di flauti al femminile nato dall’incontro di quattro affermate musiciste, docenti di flauto traverso e musica da camera presso istituzioni musicali del territorio pugliese e lucano, animante dall’amore per la musica cameristica, in particolare quella appositamente composta ed arrangiata per quartetto di flauti. Ciascuna con percorsi professionali differenti, le quattro componenti si sono formate con i più autorevoli maestri del flauto traverso del panorama internazionale: G. Cambursano, A. Morini, P. L. Graf, A. Marion, M. Larrieu, P. I. Artaud, M. Conti, M. Debost, T. Wye, M. Mercelli, A. Persichilli, B. Cavallo, M. Gatti, K. Clark. Hanno al loro attivo centinaia di concerti ed incisioni discografiche per importanti etichette nazionali ed internazionali: Brilliant Classics, Stradivarius, Farelive, DotGuitar, nonché prime esecuzioni assolute.

Invitate come soliste e cameriste in importanti festival nazionali ed internazionali tra cui Festival delle Nazioni di Città di Castello, Festival Paisiello, Mousiké, UrtiCanti, Festival Duni, Festival Barocchi di Genova, Sanremo, Festival internazionale Wanda Landowska di Ruvo, Festival of Discovered Music Raciborz e Dolnośląski Festiwal Muzyczny (Polonia), Dani Klasične Gitare/Classical Guitar Days Spalato e Rovinj Summer Festival Rovigno (Croazia), Classic L’Escala Empurias e Ciclo Conferencia Concierto Molina De Segura (Spagna) collaborano con svariati ensemble dal duo alle orchestre sinfoniche nonché con compagnie di teatro musicale.

Accomunate dal desiderio di suonare insieme divertendosi e approfondendo lo studio del repertorio per quartetto, Palma, Catia, Nicoletta e Natalia propongono un repertorio vario che si muove dal periodo barocco a quello contemporaneo non disdegnando la sperimentazione sonora e soprattutto quelle pagine musicali che, sebbene non originali per l’ensemble, risultano particolarmente idiomatiche ed esaltano le sonorità del quartetto.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento