Covid, Perrini (FdI): negli aeroporti pugliesi nessun tampone

Condividi

La denuncia del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini: i tarantini penalizzati anche dalla ASL

“L’odissea a cui la scellerata gestione dell’epidemia dei vertici sanitari della regione Puglia in campagna elettorale, Emiliano e Lopalco in vetta, stanno costringendo migliaia di pugliesi e turisti in arrivo dall’estero, ha dell’incredibile, oltre che i profili di gravi illiceità amministrative e penali da parte di chi sta costringendo cittadini che hanno rispettato tutte le regole previste, a una quarantena forzata, anziché far fare alle ASL, come ordinato dal ministro della Salute, tamponi immediatamente in aeroporto.

“Non è ammissibile, come sta avvenendo in queste ore, che chi arriva in Puglia dall’estero facendo scalo in un altro aeroporto venga tamponato, e chi arriva in Puglia debba essere costretto a una quarantena in attesa di tampone i cui giorni di attesa dipendono dalla Asl provinciale in cui hanno la Fortuna o sfortuna di essere registrati. Cos? mentre l’Asl di Bari comunica l’assunzione di 57 nuovi medici per 5 postazioni con 700 tamponi al giorno, presso la Asl di Taranto per fare 700 tamponi c’è voluto tutto il mese di luglio.

“Oggi i tarantini e i turisti arrivati a Taranto dall’estero, a differenza di quelli che arrivano a Bari, sono costretti a settimane di quarantena perché la Asl non riesce ad aumentare il numero di tamponi. Né è servita la circolare per i laboratori privati, di cui ad oggi i cittadini non conoscono l’elenco e che risultano chiusi per ferie, e rispetto ai quali il numero verde della regione Puglia dice che non sono validi. Il tutto, ripeto, in violazione dell’Ordinanza Speranza che ordina tamponi agli aeroporti, come si sta facendo in quelli di tutta Italia tranne quelli pugliesi.

“Per questo fa bene Fitto a chiedere che il Governo si sostituisca alla regione secondo articolo 120 come fatto per la doppia preferenza. Emiliano invita a fare le vacanze in Puglia e poi costringe i turisti e i pugliesi alla quarantena perché non fa i tamponi.

“Non saremo una Regione covid Free solo perché non tracciamo il virus. Né Lopalco prenderà più voti per questo. I cittadini che stanno subendo quest’odissea sanno di chi è la colpa”.

Renato Perrini
Consigliere regionale Fratelli d’Italia

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento