A Taranto riprende la bonifica leggera del Mar Piccolo con Verde Amico

Condividi

TARANTO – Sono riprese le attività del progetto Verde Amico sintesi dell’accordo tra Comune di Taranto, Regione Puglia e Commissario per le bonifiche che riguarda gli interventi di bonifica leggera del Mar Piccolo nonché dell’area di elevata crisi ambientale di Taranto  .

Assessore alle Partecipate Paolo Castronovi e il Presidente di Kyma servizi – Infrataras Bruno Ferri

Tre mesi di  attività, finanziate per un milione e 34 mila euro dal Commissario per le bonifiche , per i 130 lavoratori ex- Isola Verde nelle aree di intervento individuate: Parco Cimino, Piazzale Democrate e Mercato Ittico.

Martedì mattina il sopralluogo lungo le sponde di Mar Piccolo prospicienti la Pineta Cimino dell’assessore alle partecipate Paolo Castronovi accompagnato dal Presidente di Kyma Servizi – Infrataras Bruno Ferri.

“ Da ieri mattina  i lavoratori stanno ripulendo le sponde di Mar Piccolo prospicienti la pineta Cimino, così come previsto dall’accordo stipulato con la regione Puglia e il Commissario alle Bonifiche. In due giorni di lavoro è già stata raccolta una notevole quantità di rifiuti. Ora saranno conferiti in discarica da parte di Kyma Ambiente- Amiu “– ha dichiarato l’assessore alle Partecipate Paolo Castronovi.

“La ripresa del progetto è stata resa possibile grazie all’impegno dell’amministrazione e   allo spirito di abnegazione del personale di Infrataras che nonostante il momento contingente, ferie e Covid, ha fatto in modo che fosse rispettata la data di inizio prevista del 24 Agosto “-ha aggiunto il presidente di Kyma servizi – Infrataras Bruno Ferri.

 

“Abbiamo assunto tutte le maestranze impiegate fino al 12 marzo scorso nel primo step del progetto ed ora procederemo sino al 24 novembre prossimo negli interventi  di bonifica previsti dall’accordo.”


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento