Fiera Pessima, Turco: Taranto e la sua provincia al centro dell’agenda politica di governo

Condividi

“Dobbiamo favorire la politica del fare ”produzione”. Servono scuole dei mestieri, rivedendo i percorsi scolastici e creando un connubio con università e le tradizioni economiche dei territori. Trasmettere le nostre tradizioni produttive, migliorarle e farle diventare delle eccellenze: è questa la vera mission”. Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, con delega alla Programmazione economica e agli investimenti che questa sera ha partecipato all’inaugurazione della 278° Fiera Pessima a Manduria in Provincia di Taranto.

“Agricoltura, turismo, infrastrutture sono al centro dell’agenda governativa per lo sviluppo dell’area jonica – ha detto il Sottosegretario ai presenti – Esempio è il rilancio del progetto Agromed, dove siamo riusciti a recuperare oltre 11 milioni di euro, già finanziati dal Cipe, e che prevede la realizzazione di una importante infrastruttura di logistica e di trasformazione a Castellaneta, nella ex struttura Miroglio. Il progetto, però, rientra in un piano più ampio perché siamo in attesa di creare una filiera infrastrutturale che prevede anche il coinvolgimento di altri comuni come Grottaglie e Lizzano. Certamente Manduria può rappresentare il collante di queste iniziative, proprio con il centro fieristico. E sempre sul tema, abbiamo dotato il territorio di un importante infrastruttura materiale e immateriale finanziando un laboratorio scientifico per le certificazioni IV Gamma dei prodotti agricoli che potranno con più facilità essere collocati nella grande distribuzione. Mai come adesso, Taranto e la sua provincia sono al centro dell’agenda politica di Governo”.

“Ringrazio gli organizzatori per l’invito e per il prezioso lavoro svolto – ha concluso – che permette alla Fiera di resistere nel tempo”.

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento