Fiera del Mare 2020 – Inaugurata l’importante manifestazione con obiettivo la valorizzazione della Risorsa Mare

Condividi

Taranto, Fiera del Mare 2020, gente che esplora gli stands

Ecco la “Fiera del Mare”. Per quattro giorni, con ingresso gratuito, al Molo Sant’Eligio di Taranto una grande evento con un’area espositiva con 18.000 metri quadrati

 

TARANTO – La risorsa mare in tutte le sue declinazioni, la cosiddetta “Blue economy” quale asset fondamentale per disegnare un nuovo modello di sviluppo economico di Taranto e del suo territorio, anche per superare la crisi post pandemia.
Questo è stato il leit motiv delle dichiarazioni di tanti rappresentanti istituzionali e autorità che, accolti da Antonio Melpignano, Presidente del Molo Sant’Eligio, sono intervenuti all’inaugurazione della “Fiera del Mare”, svoltasi questa mattina (giovedì 3 settembre) al Molo Sant’Eligio di Taranto, nel cuore del Centro storico del capoluogo jonico.
Alla presenza dell’Ammiraglio di Divisione Salvatore Vitiello del Comando Marittimo Sud, di don Emanuele Ferro, parroco della Cattedrale Duomo “San Cataldo”, dell’Assessore regionale allo Sviluppo Economico, il tradizionale “taglio del nastro” è stato effettuato dall’ingegnere Domenico Laforgia, direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, nonché professore di Sistemi per l’Energia e l’Ambiente dell’Università del Salento.
È stato proprio l’Ingegnere Domenico Laforgia a sottolineare come questo grande evento conferma la grande attenzione della Regione Puglia verso il territorio tarantino, un forte segnale positivo in questo momento in cui tutte le forze sane sono chiamate a contribuire al superamento della crisi post Covid-19. Anche con la Fiera del Mare la Regione Puglia vuole contribuire al processo di superamento della monocultura industriale dell’economia jonica, un percorso che non può che avvenire mediante la valorizzazione delle sue naturali vocazioni, come la risorsa mare in una moderna accezione, ovvero la cosiddetta “Blue economy” in tutte le componenti: turismo da diporto, pesca, acquacoltura e mitilicoltura.
Taranto, Fiera del Mare 2020, gente che si aggira per gli stands
La Fiera del Mare è organizzata dalla Regione Puglia e da Puglia Promozione, con il patrocinio della Provincia di Taranto e del Comune di Taranto, e in collaborazione con Inail Direzione Regionale Puglia, Protezione Civile Regione Puglia, Assonautica, Distretto Magna Grecia e Apulian Life Style.
La Fiera del Mare è aperta, da giovedì 3 a domenica 6 settembre, la mattina dalle ore 10.00 alle ore 14.00, e nel pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 22.00.
Confermata la formula di successo dell’anno scorso, con 18.000 metri quadrati espositivi ubicati sulla rada del Mar Grande, nel cuore del Centro storico di Taranto, con gli stand suddivisi in quattro aree tematiche: Area imbarcazioni; Area accessori nautica, motori e sport; Area Forze dell’Ordine, Istituzioni e Associazioni; Area Food: Cibo diffuso e shop.
Anche quest’anno l’ingresso alla Fiera del Mare è libero e gratuito e, nel pieno rispetto della normativa Anti Covid-19, per accedere è necessario iscriversi all’evento tramite una web app disponibile sul sito www.fieradelmaretaranto.it: si riceve così un codice che dovrà essere mostrato all’info point all’ingresso e all’uscita quando si lascerà la manifestazione; per i nuclei familiari la procedura deve essere eseguita solo da un membro. Gli addetti All’info point sono comunque disponibili per assistere coloro che non disporranno del codice.
Sono misure straordinarie messe in atto dalla Fiera del Mare per garantire a tutti, visitatori, espositori e staff, di vivere l’evento in piena serenità.
Per lo stesso motivo i volontari della Protezione Civile Regionale, oltre a fornire una mascherina di comunità a tutti i partecipanti, aiuteranno a garantire il distanziamento sociale e il rispetto delle norme anti Covid-19.
Blue Economy Forum “Ripartiamo dal Mare”
In occasione della Fiera del Mare la Regione Puglia propone un nuovo appuntamento con il Forum di rilevanza internazionale rivolto agli stakeholders ed ai professionisti attivi nel campo della Blue Economy.
Il Blue Economy Forum intitolato “Ripartiamo dal Mare”, organizzato dalla Sezione Internazionalizzazione, con il supporto di Puglia Sviluppo S.p.A. e con la collaborazione del Distretto Pugliese della Nautica da diporto e dello IAMB, è in programma il 3 e 4 settembre 2020 a Taranto, presso il Palazzo Pantaleo, con l’obiettivo di costituire un’importante occasione di confronto e dibattito sulle strategie per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare, soprattutto in considerazione dell’impatto dell’emergenza epidemiologica del COVID-19.
Negli incontri, riservati agli operatori dell’economia del mare, vengono affrontati, attraverso sessioni tematiche e tavole rotonde, i vari aspetti dell’economia e della crescita blu, con particolare riferimento alla logistica, alla nautica, all’innovazione ed internazionalizzazione.
Vi partecipano i referenti di associazioni di categoria, istituti di ricerca e startup attive nel settore, nonché rappresentanti dei distretti produttivi e tecnologici, Agenzie ed Enti regionali, operanti nei settori della nautica da diporto, del turismo portuale, e negli altri comparti del settore che presenteranno le proprie esperienze ed idee di sviluppo legate alla Blue Economy.
La partecipazione al Forum è gratuita e riservata agli operatori del settore della blue economy (imprenditori e rappresentanti di imprese e start-up, professionisti, ricercatori e rappresentanti del mondo universitario e degli Enti locali).

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento