Inizio dell’ anno scolastico: punto di situazione in Prefettura a Taranto

Condividi

La riapertura delle scuole al centro della riunione presieduta dal Prefetto di Taranto, Demetrio Ma1tino, con la partecipazione, oltre al Dirigente dell’Ufficio Scolastico provinciale, del Presidente della Provincia, del Sindaco di Taranto, del Direttore Generale dell’ASL e dei Vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

Dall’incontro, che ha costituito un importante momento di analisi congiunta sul complesso di attività prodromiche alla ripresa delle attività scolastiche nel territorio ionico, sono emersi concreti e positivi elementi in relazione all’obiettivo condiviso, di garantire a tutti gli studenti di ogni ordine e grado della provincia la normale ripresa delle lezioni, in presenza ed in sicurezza, presso gli istituti scolastici. Dagli interventi che si sono succeduti, infatti, si è riscontrata l’avanzata fase di realizzazione degli interventi pianificati sia dagli enti locali che dai dirigenti scolastici in vista della data di inizio dell’anno scolastico fissata al 24 settembre.

In particolare, l’Amministrazione Provinciale, in base al fabbisogno comunicato dai singoli dirigenti scolastici, ha destinato i fondi stanziati dal Miur, per l’acquisto di suppellettili, arredi e ausili informatici, mentre i fondi ministeriali destinati direttamente agli istituti scolastici sono stati destinati agli interventi edilizi di adeguamento delle aule. È, inoltre, in fase di stipula la convenzione tra l’ Amministrazione Provinciale e il Comune di Taranto per regolare l’utilizzo di ulteriori immobili di proprietà comunale, per le eventuali sopravvenute esigenze di spazi aggiuntivi per gli istituti scolastici superiori.

Il Sindaco di Taranto si è soffermato sullo stato dei lavori, presso gli immobili che ospitano gli Istituti scolastici di primo livello, necessari di adeguamento alle linee guida dell’ISS del 21 agosto scorso, evidenziando l’attuale stato dei 31 cantieri aperti (su circa settanta edifici scolastici esistenti nel Capoluogo), che termineranno, come da cronoprogramma entro il prossimo 15 settembre.

Anche sul piano del trasporto pubblico, il Sindaco ha assicurato che la  pianificazione già predisposta, nel pieno rispetto delle linee guida del settore non comporterà disagi per i ragazzi, soprattutto della scuola primaria, che usufruiscono dei servizi scuolabus. Quanto agli arredi ed in particolare ai banchi monoposto, la Regione Puglia, al fine di garantire il necessario distanziamento tra gli alunni, ha proceduto, attraverso la partecipazione ad un bando del Miur, all’acquisto di circa 150.000 unità di prodotto, la cui consegna potrebbe, tuttavia, subire dei ritardi, dovuti sostanzialmente alla massiva richiesta avvenuta a livello nazionale. Anche in quest’ultimo caso, che si spera non si verifichi, saranno adottati gli opportuni accorgimenti per ridurre al minimo le difficoltà per studenti e famiglie anche mediante l’impiego temporaneo della didattica a distanza.

Il Dirigente l’Ufficio Scolastico provinciale nell’ambito della funzione di coordinamento dei Dirigenti Scolastici del territorio ha rappresentato che le risorse finanziarie pari 20 milioni di euro per la provincia Tarantina sono state già ripartite tra gli Istituti scolastici che potranno, con procedure accelerate, potenziare adeguatamente sia i servizi di base affidati al personale ATA sia il corpo Docenti in caso di carenza negli organici. Dal punto di vista sanitario, in ultimo, il Direttore Generale dell’ASL ha già reso operative una serie di azioni dedicate all’ affiancamento ed al supporto continuo e costante ai dirigenti scolastici, in modo da assicurare un intervento immediato in caso di contagio o di emersione di sintomi compatibili con il Covid-19.

Il Prefetto ha, infine, posto l’accento sulla necessità di concentrare gli sforzi per cercare di prevenire eventuali criticità che potrebbero di volta in volta prospettarsi con l’imminente ripresa delle attività scolastiche, sottolineando l’importanza della comunicazione tempestiva delle varie problematiche, da quelle di carattere logistico a quelle di carattere sanitario.

“Speriamo veramente di poter dare serenità a tutte le famiglie – ha concluso il Prefetto – e la giusta gioia di tornare a Scuola a tutti i nostri ragazzi”.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento