APERTAMENTE. “Sul voto referendario mi assumo la responsabilità della libertà di voto” di Cosimo Lombardi

Condividi

Da “vecchio” militante della destra grottagliese mi assumo la responsabilità di dire che tutti i nostri iscritti, militanti e simpatizzanti hanno piena libertà di pensiero e di voto.
Del resto, la libertà è parte preponderante del nostro modo di essere e di fare politica.
Per la cronaca,  io voterò  NO.
NO, per evitare un maggiore scollamento tra il parlamentare e la popolazione. Se passasse la riforma avremmo 1 parlamentare ogni 150.000 abitanti,  la più bassa proporzione d’Europa;
NO, perché il risparmio,  tanto propagandato, è pari ad una tazzina di caffè all’anno per ogni cittadino. Ridicolo.
NO, perché per ottenere quel risparmio si poteva ridurre semplicemente il compenso senza toccare il numero.
NO, per limitare il potere decisionale delle segreterie dei partiti ( anche se l’argomento non interessa il mio partito);
NO, perché mentre i grillini strizzano l’occhio al risentimento, talvolta giusto,  talaltra contraddittorio, propagandando il taglio del numero dei parlamentari, comunque votati dal popolo, nominavano centinaia di cosiddetti esperti, le famose “task force “in realtà loro amici, compari e compagni di scuola e di merende, con costi assai maggiori rispetto al risparmio promesso, invece di coinvolgere i parlamentari,  tutti i parlamentari.
NO, perché non mi faccio prendere in giro.
NO! NO! NO!.

Cosimo Lombardi – Militante di Fratelli d’Italia
 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento