Giro di vite sulle armi: un arresto e due sequestri

Condividi

Un arresto e due pistole sequestrate è il bilancio di mirate attività della Squadra Mobile finalizzate a contrastare la circolazione e l’uso illecito di armi da fuoco ed esplosivi.

I poliziotti, nel corso di una serie di controlli, hanno perquisito l’abitazione di un pregiudicato  tarantino di  35 anni , gravato da precedenti specifici per reati in materia di detenzione illegale di armi e munizioni.

L’uomo, nel momento in cui gli agenti hanno bussato alla sua porta, ha indugiato ad aprire. Il tempo necessario per disfarsi  di una busta di cellophane, contenente armi e munizioni, che ha lanciato dalla finestra del bagno in un cortile interno. 

Questo movimento non è sfuggito ai poliziotti che, ipotizzando che il sospettato potesse disfarsi di oggetti illecitamente detenuti, si sono appostati in maniera tale da tenere sotto controllo le finestre dell’abitazione dell’uomo.

L’involucro è stato,  quindi, prontamente recuperato. Al suo interno, un revolver cal.38 Smith & Wesson, modello “Police”, completo  di matricola e di sei proiettili dello stesso calibro , risultata rubata, e  una pistola Semiautomatica Cal. “ZASTAVA” modello Crevena 99, con matricola abrasa, completa di caricature e 14 cartucce cal. 38 con ogiva in piombo.

Per il 35enne, tratto in arresto in flagranza di reato, al termine delle formalità di rito si sono aperte le porte della locale Casa Circondariale.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento