MediTA – Bernal indisposto, arriva Rojas star tv

Condividi

Giovedì 25 settembre danzerà il Bolero di Ravel sulla Rotonda del Lungomare. Leggero malore del danzatore spagnolo, al quale l’organizzazione augura di ristabilirsi prontamente. Immediata la sostituzione con un artista di grande appeal e popolarità. Conferenza stampa domani alle 11.00 al teatro Fusco.  Ospite la violinista Hawijch Elders, dirige l’Orchestra della Magna Grecia il maestro Roberto Gianòla

TARANTO – Improvvisa indisposizione del ballerino Sergio Bernal Alonso. A causa del contrattempo, l’artista spagnolo non potrà esibirsi venerdì 25 settembre alle 21.00 sulla Rotonda del Lungomare di Taranto. Immediata la sua sostituzione con un artista di uguale popolarità: Javier Rojas Hernandez. Sarà, infatti, il ballerino cubano già noto alle platee internazionali e televisive, a danzare sulle note del “Bolero di Ravel” eseguite dall’Orchestra della Magna Grecia nel secondo appuntamento all’interno del MediTa, il Festival della Cultura mediterranea promosso dal Comune di Taranto. Già in città per le prove con l’Orchestra.

Molti hanno conosciuto volto e passi di danza di Javier attraverso il talent televisivo “Amici” di Maria De Filippi, da lui stravinto, tanto da essere stato invitato a far parte – impegni internazionali permettendo – del programma “Amici Speciali”. L’artista cubano, subito contattato per la sostituzione Sergio Bernal Alonso, al quale il MediTa ha inoltrato gli auguri di pronta guarigione, ha manifestato la sua disponibilità cancellando uno dei suoi impegni televisivi. Ospite di “Javier Rojas Hernandez balla il Bolero di Ravel”, la violinista Hawijch Elders, dirige l’Orchestra della Magna Grecia il maestro Roberto Gianòla.

Promosso dal Comune di Taranto in collaborazione con l’Orchestra della Magna Grecia, Taranto Capitale di mare, il MediTa si avvale della collaborazione di Regione Puglia e MiBAC in qualità di sponsor istituzionali. Sponsor della rassegna, BCC San Marzano di San Giuseppe e Programma Sviluppo; partner: Five Motors, Comes Group, Fondazione Taranto 25, Iqos; partner tecnici: Hotel Museum Akropolis, Provinciali, Service Plus.

Javier Rojas Hernandez, è nato a La Avana, Cuba, dove ha iniziato lo studio della danza a un corso estivo offerto dalla Scuola del Balletto Nazionale di Cuba. Entrato alla Scuola primaria di balletto Alejo Carpentier, cinque anni dopo è entrato a far parte della Scuola del Balletto Nazionale di Cuba.

Negli anni, fra le altre, le sue esperienze con International Ballet Competition dell’Avana, Festival Internazionale del balletto Eogio a la danza in Perù, Ruth Page School di Chicago e con la Sarasota Opera House. Tra i brani del repertorio classico, il pas de deux da La fille mal gardée, il Pas d’éscalves e il Pas de deux dal Corsaro, il pas de deux da Coppelia, Tchaikovsky Pas de deux di Balanchne, i ruoli di Solor in una suite dalla Bayadère. Come Don José ha danzato nella versione di Carmen di Acosta nello show per i suoi trent’anni di carriera alla Royal Albert Hall di Londra. E’ entrato nel Balletto Reale Svedese dove ha danzato creazioni di Jérémie Bélingard, Alexandre Ekman e Jirí Bubenícek, il ruolo dell’Eletto nella Sagra della primavera di Maurice Béjart, Schiaccianoci e Giselle. Si è unito alla 19a edizione del talent televisivo Amici di Maria de Filippi dove ha vinto nella categoria danza e ha ricevuto il premio della critica, successivamente è entrato nel cast di Amici Speciali. Oltre alla formazione classica, Javier Rojas Hernandez ha studiato danza contemporanea, tecnica Graham, contact improvisation, hip hop, jazz, voguing, folklore cubano, recitazione.

Javier Rojas Hernandez balla il Bolero di Ravel, Rotonda del Lungomare venerdì 25 settembre alle 21.00 (ingresso 20, 15 euro). Confermato il “sold out” del concerto di Achille Lauro (sabato 26 settembre), l’assegnazione dei posti a sedere tiene conto delle norme sul distanziamento imposto dalle norme anti-Covid. Prima di ciascun evento, personale incaricato dall’organizzazione ritirerà moduli di autocertificazione Covid-19, scaricabili dal sito dell’Orchestra Magna Grecia (www.orchestramagnagrecia.it).

Info: Orchestra della Magna Grecia, via Giovinazzi 28 (392.9199935); via Tirrenia 4 (099.7304422) I biglietti per assistere agli eventi in programma al MediTa potranno essere acquistati anche  online sulla piattaforma eventbrite

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento