Taranto, consiglieri comunali chiedono polizze obbligatorie e patentino per per i proprietari di cani di determinate razze

Condividi

I consiglieri comunali Emidio Albani, Piero Bitetti, Vittorio Mele di Italia in comune, Mimmo Cotugno di Taranto bene comune e Salvatore Brisci de “I centristi per Taranto”, hanno presentato una mozione che emenda il regolamento comunale sugli animali introducendo  la “tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani” e prevedendo l’obbligatorietà del patentino per i proprietari di razze considerate maggiormente impegnative contestualmente alla stipula di una polizza assicurativa. Diverse sono infatti  le segnalazioni nella città di Taranto di aggressioni di cani all’uomo.

La normativa vigente rende i medici veterinari responsabili e promotori dell’educazione dei proprietari  di cani di queste razze quali, ad esempio, American Bulldog, cane da pastore di Charplanina, cane da pastore dell’Anatolia, cane da pastore dell’Asia centrale, cane da pastore del Caucaso e tanti altri. L’ordinanza del 6.8.2013  del Ministero della Salute pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 196 del 22.08.2019, in conformità al decreto ministeriale 26 novembre 2009, istituisce percorsi formativi per i proprietari di cani con rilascio di un patentino.

Prevede, inoltre, che tali percorsi formativi siano organizzati dai comuni congiuntamente ai servizi veterinari delle Asl, i quali possono avvalersi della collaborazione degli ordini professionali dei medici veterinari, della facoltà di medicina veterinaria, delle associazioni veterinarie e associazioni di protezione animale  obbligando  i proprietari a stipulare polizze assicurative. I corsi sono obbligatori per i proprietari di cani considerati impegnativi per la corretta gestione ai fini della tutela dell’incolumità pubblica.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento