Eseguita la Messa da Requiem di Verdi alle Cave di Fantiano: omaggio alla memoria delle vittime Covid

Condividi

L’orchestra alle prime battute della Messa da Requiem, Cave di Fantiano, Grottaglie ( copertina e foto S. Del Piano)

Alle Cave di Fantiano, in agro di Grottaglie, ieri alle 18 è andata in scena la Messa da Requiem di  Giuseppe Verdi, in un esclusivo allestimento sinfonico dell’opera verdiana, seconda tappa del Festival Oltrelirica 2020

GROTTAGLIE (Ta) – Dopo giorni di allerta meteo a causa di forte vento, ieri le condizioni favorevolissime hanno permesso di godere doppiamente, nella felice cornice naturalistica delle Cave di Fantiano, dell’elevato contributo artistico di questo secondo appuntamento del Festival Oltrelirica, organizzato dall’Associazione «Angeli Eventi», progetto della Presidente Angela Cuoccio e del direttore artistico Gianni Leccese, con il patrocinio della Regione Puglia e il Comune di Grottaglie. L’edizione 2020 si chiuderà con lo spettacolo in cartellone il prossimo 2 novembre: conferenza – concerto Translational Music (C)- Emiliano Toso, Guarigione e Rinascita, ore 19.30 Teatro Monticello, Via Karl Marx, Grottaglie.

L’ingresso del pubblico (foto S. Del Piano)

Il direttore d’orchestra Andrea Raffanini ha diretto l’Orchestra Sinfonica del Levante e il Coro Lirico di Lecce. Idealmente aperto il sipario, le prime note sono state precedute da un suono ripetuto di sirene. Durante l’esecuzione, nei momenti di maggiore pathos, fiamme a destra e a sinistra dell’orchestra si elevavano alternandosi ritmicamente; fisse agli estremi della scena due tende blu che richiamavano alla mente quelle della della Croce Rossa. Quattro le voci soliste che si sono alternate e intrecciate nell’esecuzione:  Cristina Giannelli soprano, Angela Cuoccio mezzosoprano, Gianni Leccese tenore e Alessandro Arena basso. Maestro del coro Vincenza Baglivo, direttore di palcoscenico Silvia Giancane, che ha prestato la sua opera per scene e allestimenti con Damiano Pastoressa. Dopo l’esecuzione della Messa, l’orchestra a sorpresa ha concesso al gentile pubblico l’Inno di Mameli che i presenti hanno seguito con attenzione e partecipazione, levandosi in piedi. A concludere la serata è stata Barbara Mangini, con i ringraziamenti di rito. Presenti personalità locali ed autorità come il Sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò e l’Arcivescovo della Curia metropolita di Taranto Filippo Santoro.

Andrea Raffanini                                                                                “Testimone” di cava (foto P. Lacava)
Un momento dell’esecuzione (foto S. Del Piano)

 

 

Condividi

Sabrina Del Piano

Archeologa preistorica, dottore di ricerca in geomorfologia e dinamica ambientale, esperta in analisi dei paesaggi. Operatore culturale, ideatrice di eventi culturali, editoriali ed artistici. Expert in prehistoric archaeology, geomorphology and landscapes analysis. Cultural operator and art events organizer

Lascia un commento