“Su questa Pietra” di Sergio Ramazzotti, vincitore della IV edizione del Premio Alessandro Leogrande

Condividi

La lettura di questo libro (“Su questa pietra – storia di un uomo che andava a morire”),  commuove facendo riflettere e comprendere quanto la morte sia parte integrante del nostro ciclo vitale, connaturale alla nostra vita, a tal punto che nei momenti di “disperazione”, sorella morte possa assumere per l’uomo un volto confortevole e salvifico.
È un libro molto forte, a tratti raccapricciante, scritto con eleganza e competenza, attraverso una ricerca metodica di parole fatate, delicate e struggenti che potenziano i contenuti, che ti fanno pensare, emozionare ed immedesimare nei contesti, nei luoghi del dolore e nei dialoghi più autentici e profondi .
Sorprende ed emoziona quest’uomo (il personaggio centrale ndr.) che non si prende più cura del suo corpo, che appare come un albero spoglio, povero, privo di tutto ciò che riveste con decoro e dà dignità sociale nel mondo dei vivi, che emana un afrore (odore acre) che resta impresso per sempre nella pelle e nell’anima di chi lo avverte… Una borsa con dentro una scatola di biscotti al burro, un’arancia e un crocifisso.

Saverio Fanigliulo
Insegnate di Matematica e Scienze
Scuola Media F.Pignatelli
Grottaglie
 

Condividi

Lascia un commento