CIS Taranto. Firmati i protocolli d’intesa con il Comune di Statte

Condividi

2,5 milioni di euro per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini

Il sindaco Andrioli: “Attenzione a famiglie, anziani e giovani”

Firmati ieri i protocolli d’intesa che il Governo, attraverso il Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’area di Taranto, ha inteso produrre anche con i comuni della provincia ionica inclusi nell’area ad alto rischio ambientale.

Alla firma anche gli impegni assunti con il Comune di Statte.

Si tratta di finanziamenti per circa 2 milioni e mezzo di euro che hanno una finalità precisa – spiega il Sindaco di Statte, Franco Andrioli – migliorare sensibilmente la qualità della vita dei nostri concittadini.

Così il Comune di Statte scalda i motori e mette all’incasso la programmazione di interventi che è il frutto dell’ascolto delle necessità del territorio.

Le famiglie, gli anziani e i nostri ragazzi sono la mission che con questi 2,5 milioni di euro intendiamo mettere in campo – dice Andrioli – e per questo a partire dalle prossime settimane dovremo istruire le gare che riguarderanno la riqualificazione di impianti sportivi, la nascita di nuovi e di strutture multi-sportive, e la realizzazione di una sala polifunzionale, parco e aree dedicate sia al centro sociale anziani, alla casa del terzo settore e al centro famiglie.

Gli impianti che saranno riqualificati saranno quelli delle parrocchie San Girolamo e Sacro Cuore, mentre le nuove aree dedicate allo sport si erigeranno nella zona ex 167 nelle adiacenze dell’attuale impianto di calcio, confermando la nascita di un polo sportivo di eccellenza in quella parte del paese.

Gli interventi sociali tendono alla riqualificazione urbanistica e architettonica di tutta l’area dell’ex Villino Morelli con la nascita di servizi socio-educativi, di assistenza e ricreativi destinati alle famiglie del territorio e agli anziani.

 


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento