“Memorie e Sapori in tour”: il progetto delle 5 Pro Loco approvato dalla Regione Puglia

Condividi

Si chiama “Memorie e sapori in tour” la proposta progettuale relativa all’Avviso anno 2020 per l’erogazione di contributi alle associazioni turistiche Pro Loco, approvata e ammessa al finanziamento dalla Regione Puglia che nasce dalla sinergia e dalla collaborazione tra le Pro Loco
dei territori di Maruggio, Manduria, Sava, Fragagnano e San Marzano di S. Giuseppe. Essa è espressione del valore di una rete associativa che intende ottimizzare gli strumenti di coordinamento per sostenere il territorio in ambito turistico, culturale e sociale, in un’ottica di qualità e sostenibilità, affinché sia gli ospiti che i residenti si sentano protagonisti di un percorso di
conoscenza territoriale.
Ad aprire il tour sarà la Pro Loco di Fragagnano il 15 Novembre; seguiranno le Pro Loco di Maruggio il 22 Novembre; Manduria, il 29 Novembre; la Pro Loco Marciana di S. Marzano, il 6 Dicembre e Sava, il 13 Dicembre.
I partecipanti avranno la possibilità di scoprire zone diverse e molto spesso anche dimenticate, ammirandone le bellezze; di degustare i prodotti tipici della tradizione culinaria; di apprendere aneddoti e curiosità varie legate al territorio e ai prodotti e di rimembrare gli usi e i costumi di chi
popola quelle terre.
Ciascuna delle Pro Loco coinvolte è, ora, al lavoro per concretizzare l’idea progettuale, che vedrà il coinvolgimento di altri attori presenti sul territorio.
– È  fondamentale fare sistema tra noi, condividendo intenti ed esperienze – affermano i presidenti
delle 5 Pro Loco coinvolte – al fine di valorizzare e rilanciare il nostro territorio. Unendo le proprie energie, si può arrivare laddove i singoli sforzi non sono sufficienti. Ci auguriamo che questo possa essere solo l’ inizio di un lungo cammino da percorrere insieme-.

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento