Digitalizzazione, Turco: investire in infrastrutture

Condividi

“Digitalizzare il Paese non basta, bisogna investire anche sul capitale umano, adeguando le conoscenze e le competenze dei nostri studenti, professionisti, operatori della PA, imprenditori, cittadini. Occorre realizzare una rivoluzione industriale che modificherà i processi  organizzativi e produttivi, così come il nostro modo di operare. La crisi che stiamo vivendo nasconde una serie di opportunità e la digitalizzazione, vista nella sua complessità, è una grande occasione per la crescita e lo sviluppo del Paese. Il Governo continuerà a investire risorse per sostenere il cambiamento tecnologico, l’automazione, l’intelligenza artificiale, l’accesso alle informazioni” . Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione economica e agli investimenti che ha partecipato al webinar organizzato dalla IBM Italia, nell’ambito del progetto P-TECH in Italia, un programma di formazione che, attraverso un modello educativo innovativo, mira a creare un collegamento diretto tra scuola secondaria, università e lavoro.

“La centralità della digitalizzazione è nell’agenda di Governo ed è finalizzata a promuovere processi innovativi soprattutto legati alla sostenibilità economica, ambientale e sociale – spiega il Sottosegretario – Questo per migliorare la produttività delle imprese e della pubblica amministrazione. E’ pertanto importante orientare le politiche d’investimento non solo per rafforzare le infrastrutture materiali e immateriali ma anche per creare le idonee competenze tecniche e professionali, indispensabili per l’utilizzo dei servizi digitali. Non possiamo esimerci da questo cambiamento in atto che vede protagoniste soprattutto le nuove generazioni”.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento