AGÌMUS Mola di Bari – Sabato 24 ottobre il Trio Calliope tra Romanticismo e musiche per film

Condividi

 

 

 

Trio Calliope

MOLA DI BARI (Ba) – Gli «Attraversamenti» autunnali dell’Agìmus portano dritti al Romanticismo di un autore poco noto, il tedesco Carl Reinecke, che nella visione del quotato Trio Calliope diventa preludio per un viaggio dentro le musiche da film di Michal Nyman, Jerry Goldsmith, Nino Rota ed Ennio Morricone. L’appuntamento con la formazione composta da Gian Marco Solarolo (oboe), Alfredo Pedretti (corno) e Cristina Monti (pianoforte) è per sabato 24 ottobre (ore 21), nel Castello Angioino di Mola di Bari per la stagione diretta da Piero Rotolo (info 368.568412). 

L’ensemble Calliope nasce giusto vent’anni fa come trio strumentale, con l’intento di valorizzare il repertorio originale per oboe, corno e pianoforte del periodo romantico. E proprio a uno degli esponenti poco frequentati di questa stagione d’oro, il compositore tedesco Carl Reinecke, che il Trio Calliope ha fissato su disco qualche anno fa, è dedicata l’apertura di serata con l’esecuzione del Trio op. 188. Grazie alla collaborazione con autori contemporanei, la formazione ha poi allargato i propri orizzonti, includendo nei programmi presentati in giro per l’Italia e l’Europa pregevoli trascrizioni di significativi autori del Novecento. Un occhio di particolare riguardo lo hanno rivolto al mondo del cinema. E, infatti, il trio si tuffa nel ventesimo secolo con un repertorio di trascrizioni di colonne sonore firmate da alcuni dei più grandi autori per il grande schermo. Il programma prevede una suite di temi composti da Michael Nyman, «Katia» di Jerry Goldsmith tratta dal film «The Russia House» e, ancora, una suite dalla colonna sonora del film «Il padrino» composta da Nino Rota e, infine, l’omaggio al compianto Ennio Morricone, recentemente scomparso, con «Gabriel’s Oboe» da «The Mission» e l’indimenticabile motivo di «C’era una volta il West», film capolavoro di Sergio Leone.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento