Progetto “Verde amico” e manutenzione del verde urbano a Taranto

Condividi

TARANTO – Interventi di bonifica leggera e pulizia di aree a verde: dal 24 agosto scorso i 130 ex lavoratori  di Taranto Isola Verde sono impiegati per  conto di Kyma Servizi in queste attività contenute nel programma del commissario straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto. Alla data della ripresa del progetto Verde Amico i lavoratori sono intervenuti presso la scuola de Amicis  e piazza de Curtis dove è stata effettuata la raccolta di rifiuti urbani, la pulizia di aree a verde mediante lo sfalcio dell’erba, la potatura delle siepi  e il trancio degli arbusti pericolanti oltre la pulizia di terriccio lungo i viali pavimentati. In zona Porta Napoli è stato eseguito il ripristino delle parti in legno e ferro della pensilina Liberty di piazzale Democrate. Lungo le sponde di Mar Piccolo prospicienti  Parco Cimino, Circummarpiccolo e Mercato Ittico è stata effettuata la pulizia e raccolta di rifiuti di vario genere, urbani e non pericolosi, tra cui plastica e vetro, ma anche legno, metallo ,reti e materiali rivenienti dall’attività di pesca. Rifiuti  trasportati in discarica da Kyma Ambiente. I lavoratori impiegati nel progetto hanno inoltre proseguito l’attività di manutenzione varia, di tipo edile e  di sfalcio erba presso le sedi di Kyma Servizi in via delle Fornaci e presso il Me.ta.

«Un’ importante opera di riqualificazione ambientale quella che gli ex addetti Taranto Isola verde stanno eseguendo nell’ambito della proroga del progetto Verde Amico- il commento dell’assessore comunale all’Ambiente e alle Partecipate Paolo Castronovi-. Come richiesto dal sindaco Rinaldo Melucci siamo al lavoro per garantire la prosecuzione del progetto che ha anche un elevato spessore sociale  -ha aggiunto- ma attendiamo la nomina ufficiale del Prefetto di Taranto Demetrio Martino quale Commissario per le bonifiche».

Per Bruno Ferri Presidente di Kyma servizi «il bilancio è  più che positivo, insieme all’amministrazione comunale – dichiara- ci stiamo adoperando per garantire l’ulteriore proroga di Verde Amico in scadenza il 24 novembre prossimo».

Intanto continua il lavoro degli operatori delle ditte che curano il verde cittadino. Questa mattina, infatti, l’assessore all’Ambiente e alle Società Partecipate Paolo Castronovi ha fatto un sopralluogo nei pressi di via Magnaghi, all’ingresso di Taranto, per osservare le maestranze impegnati nelle opere di ripristino del decoro e delle condizioni di sicurezza stradale in quella parte della città.
«Queste vie di accesso – commenta Castronovi – sono il biglietto da visita di Taranto, ed è importante prendersene cura sia per motivi di decoro che di sicurezza stradale». Ci auguriamo che, una volta completata la manutenzione della viabilità primaria, si possa porre attenzione a tutte quelle criticità e fragilità del tessuto viario della Città e dei suoi quartieri anche periferici, perché Taranto possa non solo risplendere, ma anche essere fruita in tutta sicurezza, ovunque ci si rechi.

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Sabrina Del Piano

Sabrina Del Piano

Archeologa preistorica, geomorfologa, esperta in analisi dei paesaggi. Operatore culturale, ideatrice di eventi artistici Expert in prehistoric archaeology, geomorphology and landscapes analysis. Cultural operator and art events organizer

Lascia un commento