Il consigliere dell’Unione dei comuni Angelo Di Lena fa presente la necessità di misure di sostegno anche per i disabili in questo periodo di profonda crisi covid

Condividi

La legge 68 del 1999, aveva previsto incentivi alle aziende che assumono disabili.
Una legge giusta, ma inapplicata oggi più che mai.
Ne parla il consigliere dell’Unione dei comuni terre del mare e del sole Angelo Di Lena che esprime tutto il suo rammarico:
“La legge ha appena compiuto vent’anni, ma non funziona e siamo i peggiori d’Europa.
In Italia perché a fronte di 800 mila persone disabili iscritte alle liste di collocamento, soltanto il 30 per cento ha un’occupazione.
Ed è la media più bassa di tutta Europa.
Credo che lo Stato debba rivedere i suoi progetti di sostegno alle varie categorie ricomprendendo anche i disabili che vanno considerati una risorsa capace di dare valore aggiunto e non un peso alla nostra società, anche in un periodo di profonda crisi come questo.
L’Italia ha bisogno di tutti per ritornare a crescere ; ed per questa ragione che ho
Inviato una proposta al Sindaco di Pulsano Lupoli affinché si interpelli urgentemente l’Assessorato alle politiche per il lavoro della
Regione Puglia per fare da tramite con il governo centrale alla risoluzione di tale problematica”.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento