Lizzano, i Carabinieri hanno tratto in arresto un 56enne per violenza sessuale ed estorsione

Condividi

I Carabinieri della Stazione di Lizzano hanno dato esecuzione all’ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Taranto a carico di un 56enne originario di un comune limitrofo, con precedenti penali. L’uomo, titolare di un’azienda agricola ubicata nel territorio di altro comune, nello scorso mese di agosto, avendo alle dipendenze due donne di nazionalità albanese, madre e figlia, con continue vessazioni e molestie, sotto la minaccia del licenziamento, le aveva costrette ad avere rapporti sessuali con lui. Al rifiuto di una delle due donne all’ennesima richiesta sessuale, le aveva licenziate entrambe ma la denuncia presentata dalle medesime presso la Stazione Carabinieri di Lizzano ed i successivi accertamenti hanno consentito l’emissione del provvedimento eseguito in data odierna.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento