Massimo Battista: “Sindaco Melucci incateniamoci davanti all’ilva e chiamiamo la città alla mobilitazione”

Condividi

Alla luce delle ultime dichiarazioni del Sindaco Melucci, diffuse dalla stampa ieri pomeriggio, proprio mentre un altro bambino del quartiere Tamburi volava in cielo, ritengo doveroso invitare l’amministrazione a procedere con una azione condivisa contro lo scellerato piano del Governo.
Il momento dell’interlocuzione è ampiamente terminato, pertanto, se il Sindaco condivide le nostre posizioni riguardo il futuro della città ed ha finalmente compreso che l’Ilva non può che rappresentare un impedimento alla rinascita dell’economia ionica, oltre a seminare malattia e morte, lo invito senza mezzi termini ad incatenarci insieme ai cancelli della fabbrica, chiedendo all’intera cittadinanza di sostenerci.
In un momento in cui le istituzioni locali sono state abbandonate dai rappresentanti parlamentari eletti a Taranto, dallo stesso sottosegretario Turco che avrebbe dovuto e potuto garantire le risorse per accompagnare la nostra città verso una riconversione ecologica dell’intera economia, non possiamo che compiere un atto di responsabilità, opponendoci insieme all’accordo del Governo con Arcelor-Mittal.
Rinaldo, difendiamo la città. Io sono pronto, e tu?
Mi stringo al dolore della famiglia del piccolo Vincenzo, nella speranza di mantenere sempre vivo il ricordo dei troppi piccoli tarantini che non ci sono più.
Massimo Battista
Consigliere comunale
di Taranto
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento