Ampliamento cimitero di Talsano, Casartigiani: «a che punto siamo?»

Condividi

«Quali sono i tempi di realizzazione del progetto di ampliamento del cimitero di Talsano?» Casartigiani, a distanza di un anno, torna a interrogare l’amministrazione comunale sull’argomento.
Un progetto su cui si discute da oltre cinque anni e che, in realtà, avrebbe già dovuto vedere la luce. «Le ultime notizie in nostro possesso risalgono a due anni fa. – denuncia il segretario provinciale di Casartigiani Stefano Castronuovo – Ad ottobre 2018 infatti, il Consiglio comunale approvò il progetto di fattibilità tecnica ed economica per i lavori di completamento della porzione del cimitero di Talsano, denominato Santa Maria Porta del Cielo, per la sua successiva gestione con affidamento in concessione. Da quella data però, per quel che ne sappiamo, è tutto fermo».
Il progetto prevede il raddoppio dell’estensione e della capienza della struttura esistente nella borgata, che è a tutti gli effetti il secondo cimitero della città. Tra le opere programmate: la realizzazione dei campi di inumazione, la costruzione di cappelle private, cappelle di società di mutuo soccorso e di una chiesa.
L’associazione tarantina che già l’anno scorso sollecitò l’amministrazione, torna a chiedere perché l’opera non venga cantierizzata e si rivolge al Sindaco Rinaldo Melucci per avere chiarimenti in merito.
«Le categorie dell’indotto cimiteriale e delle Società di Mutuo soccorso iscritte a Casartigiani, pretendono risposte.- fa presente Castronuovo – La mancanza di loculi nel cimitero di Talsano “Santa Maria Porte del Cielo” è una vera e propria emergenza che ha ripercussioni non solo sulle imprese che operano all’interno della struttura ma anche sui cittadini che non hanno la possibilità di tumulare i propri cari».
È quindi evidente, a detta di Casartigiani, che quello dell’ampliamento dell’area cimiteriale è un intervento particolarmente atteso dalla comunità ionica perché consentirebbe di risolvere il problema della carenza di posti e garantire, di conseguenza, una degna sepoltura ai defunti.
Alla luce dei fatti, per avere immediato riscontro Casartigiani ha sollecitato nuovamente l’avvio dell’iter di ampliamento del cimitero e ha chiesto al Primo cittadino un incontro urgente per verificarne i tempi di realizzazione dell’opera.
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento