Nasce “Una strada diversa – San Marzano”

Condividi

Dopo la bellissima esperienza delle elezioni regionali e l’ottimo risultato del nostro candidato Francesco Leo, il progetto politico “Una Strada Diversa” si struttura e diventa provinciale. Proprio qualche giorno fa, infatti, sono stati presentati il coordinatore e il coordinamento e, all’interno di quest’ultimo, ben quattro componenti sono di San Marzano: Francesco Caiazzo, Giorgia Dragone, Annasara Talò e lo stesso Francesco Leo.

Francesco Caiazzo è un giovane universitario a Bologna  che studia storia, ma appena può torna di corsa nel suo territorio dove, da diversi anni, il suo impegno politico e associativo è costante e appassionato; Giorgia che ora si trova a Modena e Annasara che vive a Lecce sono, invece, due universitarie rispettivamente di medicina e mediazione culturale e hanno di fatto vissuto la loro prima esperienza politica proprio nelle ultime elezioni regionali. Così come Pierluigi, universitario a Bari in marketing e anche lui alla sua prima esperienza in una comunità politica.

Ma a San Marzano ovviamente faranno parte del gruppo anche Maria Ferrante, Vincenzo Galeone, Francesca Santoro e Giovanni Rochira, che proprio insieme a Francesco Leo sono impegnati da anni nella vita politica e sociale del paese e per due volte hanno contribuito alla elezione in consiglio comunale di quest’ultimo.

Francesco Leo

 

Una comunità rinnovata, quindi, che potrà mettere in campo tanta esperienza e tante nuove competenze per il bene comune di San Marzano e del territorio e che potrà contare su una struttura provinciale fatta di uomini e donne che vogliono camminare su Una Strada Diversa.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento