Paolo Castronovi: La memoria corta dell’On. Vianello

Condividi

“Tacere” sarebbe il verbo da suggerire all’onorevole Vianello che oggi si “ricorda” di una industria che avvelena la città di Taranto.

Per la verità lo sapeva bene quando in campagna elettorale ne prometteva la chiusura, lui e i suoi sodali candidati nel Movimento 5 Stelle.

Oggi per fuggire dalle proprie responsabilità cerca di scaricarle sul PD, partito con il quale governa a Roma.

Eppure l’onorevole che appartiene al M5S dovrebbe avere un dialogo privilegiato con il Suo collega di Movimento alla guida del Mise. Mi pare molto strano il teorema che vedrebbe alcuni ministri dimostrarsi subalterni al MEF.

Per questo mi permetto di suggerire all’onorevole Vianello di avere un sussulto di dignità politica e onestà intellettuale, e di TACERE.

 

Paolo Castronovi

Assessore all’Ambiente e alle Società Partecipate del Comune di Taranto

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento