Ciro Manigrasso (PCI Monteiasi) su accordo GOVERNO-ArcelorMittal

Condividi

Ancora una volta, occasione persa per parlare chiaro ai Cittadini di Taranto e Provincia circa i pro e i contro rispetto alle problematiche Produttive, Ambientali e Occupazionali.

La Regione Puglia, la Provincia ed il Comune di Taranto con qualche Sindaco dei Comuni della Stessa Provincia, pretendono un Accordo di programma con il Governo per dismettere l’Area a caldo del Siderurgico o in alternativa la sua riconversione.

Tutto condivisibile se l’obbiettivo è quello nobile di tutelare “AMBIENTE, SALUTE e LAVORO”.

Questa posizione, innanzitutto, non viene supportata da alcun Atto Amministrativo da parte degli Enti citati, nessun Atto di Indirizzo degli organi preposti, siano esse Giunte, Consigli .

A questo si aggiunge la mancanza di Risoluzione da parte del parlamento Centrale, per non parlare di Atti Pubblici da parte dei Partiti della Maggioranza Governativa ed altrettanto da parte dei Partiti cosiddetti di Opposizione.

Sarebbe ora che si affrontasse, una volta per tutte, con serietà e con cognizione di causa tutti gli scenari possibili circa le risoluzioni da adottare.

Senza volerci addentrare nei meandri tecnici della operazione, che pure dovrebbero a questo punto essere chiari a tutti, altrimenti e possibile documentarsi, all’orizzonte con questo accordo o con la proposta degli Enti Locali, si profilano solo grosse problematiche di natura Occupazionale ed Ambientale per l’intera Provincia di Taranto e produttive per l’Italia.

Quello che proponiamo è una discussione seria e piena di contenuti senza Demagogie legate a facili populismi.

Ciro Manigrasso                      PCI Monteiasi

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento