FNS CISL: solidarietà all’ispettore di Polizia Penitenziaria ferito da un detenuto

Condividi

Erasmo Stasolla

Presso la Casa Circondariale “Carmelo Magli” a Taranto si è consumata l’ennesima aggressione di un detenuto e ai danni di un Ispettore di personale di Polizia Penitenziaria. L’increscioso, deplorevole episodio di aggressione è avvenuto nella mattinata di domenica 13 dicembre u.s., dopo una lite tra due detenuti per futili motivi, all’interno dell’istituto ionico; l’intervento del personale di Polizia Penitenziaria ha evitato il peggio.  L’aggressore si è avventato  contro l’ Ispettore intervenuto sul posto, con una penna e con un fulmineo e violento pugno contro il collega, mandandolo al pronto soccorso dell’Ospedale Santissima Annunziata di Taranto A parere della FNS CISL, non è più il tempo dell’indignazione fine a se stessa, bensì quello della decisione sulle cose da fare, di un impegno serio, responsabile e veloce da parte di tutta l’Amministrazione penitenziaria, dalla periferica alla centrale, che non può più solo limitarsi a prendere atto delle inaccettabili aggressioni violente, oramai routinarie, subite dai colleghi, quasi sempre costretti a ricorrere, come nell’ultimo caso, alle cure del pronto soccorso. Il senso di isolamento e la percezione dell’abbandono stanno determinando, soprattutto negli agenti che lavorano nei reparti detentivi, rabbia e senso di frustrazione.  La FNS CISL rilancia, dunque, la propria richiesta di maggiore sicurezza, e manifesta sentimenti di vicinanza e solidarietà al collega aggredito e alla sua famiglia.

Erasmo Stasolla

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento