Perrini (FDI): “L’ospedale di Martina Franca non può ospitare malati Covid, se Lopalco venisse capirebbe”

Condividi

“A più riprese, e in varie forme, ho provato a invitare l’assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco, a fare un sopralluogo all’ospedale di Martina Franca per verificare insieme, di persona, l’impossibilità di riconvertire quel plesso in struttura promiscua. Per essere chiari: l’ospedale della Valle d’Itria non ha proprio la possibilità di accogliere reparti covid. Le carte le abbiamo viste tutti, e anche molto dettagliatamente: dirigenti, primari, tecnici, hanno scritto nero su bianco, ciascuno per la propria specializzazione e sotto la propria responsabilità, che non è possibile attuare il doppio binario all’ospedale di Martina Franca, senza ‘sporcare’ anche le zone no covid. Non voglio entrare nel dettaglio, le relazioni le hanno fatte persone più competenti di me. Del resto lo stesso presidente Emiliano in Consiglio regionale ha detto che sarebbe fuori legge la trasformazione in covid di quell’ospedale. Sembrava essersi riveduta persino la Direzione generale della Asl di Taranto, quando dopo le parole di Emiliano. E invece ancora oggi ci sono circa 20 ricoverati covid, nonostante nel bollettino scrivano che sono stati trovati positivi dopo il ricovero. Cosa impossibile! Ora io non sono un epidemiologo o un virologo, ma so leggere una piantina. Quell’ospedale ha un solo ingresso, ma guardando la mappa sembra che abbia tante di quelle porte da sembrare il Colosseo. Per questo ho chiesto all’assessore Lopalco di venire a verificare fisicamente la differenza tra i piani disegnati e la realtà. Purtroppo ad oggi la mia richiesta non è stata accolta, quindi per poter essere utile, mi vedo costretto a trasformare la collaborazione in interrogazione”.

Renato Perrini
 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento