Paura a Manduria, tenta il suicidio con il gas in casa e minaccia di far esplodere l’abitazione

Condividi

Momenti di tensione nella notte a Manduria. Una telefonata, giunta al Commissariato, segnala che una donna, con intenti suicidi, si è barricata nel suo appartamento e minaccia di far esplodere lo stabile con alcune bombole di gas. All’arrivo, gli agenti trovano per strada, in corrispondenza all’abitazione segnalata, numerose suppellettili che la donna, in stato di alterazione psico-fisica, aveva lanciato dal balcone. Sul posto viene richiesto anche l’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118. 

I poliziotti, utilizzando tutte le cautele operative del caso, iniziano una paziente opera di mediazione con la donna, riuscendo a stabilire un dialogo che, iniziato al citofono, prosegue poi davanti alla porta d’ingresso dell’appartamento. La donna alterna momenti di lucidità a scatti d’ira, minacciando, a più riprese, di far esplodere l’appartamento. Nel corso della difficile mediazione, gli agenti, approfittando di un attimo di distrazione della donna, riescono ad entrare in casa. All’interno dell’abitazione, i poliziotti trovano 4 bombole che vengono messe subito in sicurezza dai Vigili del Fuoco. Il personale sanitario, invece, provvede a prestare i primi soccorsi alla donna che viene successivamente trasportata presso l’Ospedale Moscati per le cure del caso.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento