APERTAMENTE di Salvatore Savoia: “Tra qualche mese si va alle urne ma gli “attori” sono gli stessi”

Condividi

Tra qualche mese i cittadini grottagliesi saranno chiamati ad eleggere Sindaco e Consiglio comunale.

Mentre scrivo ho tra le braccia mio figlio che dorme. Penso al suo futuro, alla sua città. Cerco di immaginarmi Grottaglie tra dieci anni. Mi volto indietro, riavvolgo il nastro della storia cittadina. Dal movimento di protesta del 2006-2007 è sorta l’attuale Amministrazione comunale. Allora era alternativa all’Amministrazione Bagnardi e alle sue politiche. Un risultato è stato raggiunto: la chiusura della discarica. La discarica era diventata la metafora di un modo di fare politica ostaggio delle royalties e non solo.

Bene. Oggi siamo liberi! Ma non dai vecchi modi. Perché guardando le possibili coalizioni mi chiedo cosa ci sia di nuovo. E di nuovo non trovo proprio nulla. Trovo il vecchio che si innova. Un po’ come i cellulari. Ed ecco, allora, accordi taciti per garantirsi a lungo termine una poltrona. Oppure Matusalemmi della politica grottagliese. O, ancora, idealisti condannati ad essere prigionieri dei propri valori.

Ancora: coalizioni che si formano con l’obiettivo di essere decisivi al ballottaggio. Se ci sarà.

Mio figlio si sta per svegliare. È ancora buio. Gli auguro che questa città possa cambiare. Nella consapevolezza che a cambiare debbano essere le persone. Per il momento a cambiare sono solo i personaggi.


Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento