L’emergenza Coronavirus non ferma la partecipazione nei quartieri della periferia di Taranto

Condividi

L’amministrazione Melucci continua ad investire sulla partecipazione attiva dei cittadini promuovendo il nuovo percorso chiamato “Filo- Comune”  ideato e pensato per i Quartieri Paolo VI e Salinella.
Il processo “filo-comune” è coadiuvato da Asset, agenzia sviluppo territoriale sostenibile Regione Puglia – TALAb., ed è dedicato alla formulazione di proposte e progetti nell’ambito della candidatura di opere per la rigenerazione urbana complessiva dei due quartieri, Paolo VI con finanziamento del bando promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti chiamato “Programma Innovativo nazionale per la qualità dell’abitare”, il quartiere Salinella proseguendo il percorso dopo la vincita del Bando chiamato “Italia City Banding” promosso da Investitalia.
Gli obiettivi sono quelli di  riqualificare e incrementare il patrimonio residenziale sociale, rigenerare il tessuto socio-economico, incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini.
“Si configura – fa sapere l’assessore Occhinegro coordinatore per l’amministrazione del progetto – una grande opportunità per il nostro territorio perché il contributo massimo riconoscibile dal Governo è fino a 15 milioni di euro per il quartiere Paolo VI e 16 milioni di euro per Salinella.”  Questa volta il percorso riparte con nuove modalità di confronto e collaborazione, in modalità web in air per co-progettare la Taranto di domani e lavorare ad una città intesa come bene comune, più sostenibile e vicina ai bisogni dei cittadini. Dallo scorso 4 dicembre, sono riprese in versione online le attività di partecipazione promosso dall’amministrazione comunale Melucci per il centro storico e per il quartiere Tamburi.
Nei prossimi giorni L’amministrazione comincerà il percorso “filo comune” per valorizzare – attraverso i Laboratori Urbani e manifestazioni di interesse – il protagonismo civico e l’impegno di cittadini, associazioni e attori dei territori nel collaborare attivamente alla progettazione, gestione e realizzazione di progetti e iniziative a beneficio di tutta la comunità dei quartieri Paolo VI e Salinella. Il progetto vuole riconnettere, e tessere le relazioni tra le diverse parti sociali della comunità residente per far sì che gli stessi possano identificarsi e diventare promotori e attori principali di proposte utili e spendibili alla riqualificazione e risignificazione dello spazio pubblico urbano della periferia nonché innescare dinamiche per lo sviluppo sostenibile in grado anche di poter soddisfare l’istanza economica.
Tutte le azioni e gli interventi proposti dalla progettazione partecipata saranno orientate a ricreare le condizioni di una migliore qualità della vita nei quartieri della periferia e riappropriarsi di una cultura dell’abitare come luogo sicuro e libero in cui poter tornare a immaginare il futuro.
L’Amministrazione Melucci indirizza la nuova progettazione che vedrà protagonista i quartieri riconoscendone l’imprescindibile ruolo sociale, ossia quello di interpretare i bisogni della società, traducendoli in modo innovativo.
Le attività che verranno affrontate in questa nuova stagione dei Laboratori di quartiere riguardano, progetti di prossimità e iniziative strettamente connessi alle peculiarità territoriali, in grado di generare risposte ai bisogni delle persone e di mettere in rete soggetti e risorse già presenti, anche alla luce delle nuove esigenze emerse con l’emergenza sanitaria. Si tratta di vere e proprie “sfide territoriali”, attraverso le quali dare una risposta innovativa e condivisa alle necessità e ai bisogni di queste periferie”.
Tra le altre novità che caratterizzano questa nuova fase del progetto “FILO- COMUNE” vi sono inoltre la definizione di “patti di cittadinanza” per costruire progetti più solidi e radicati sul territorio.
Per essere costantemente aggiornamenti sulle fasi del processo “Filo- Comune”, interagire e diventare attori protagonisti tutti gli interessati possono scrivere al seguente indirizzo mail: urbancenter@comune.taranto.it, le iniziative saranno seguibili dalla pagina Facebook di Ecosistema Taranto.

 

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento