Taranto: all’alba dell’Epifania rimozione di rifiuti ingombranti “creativi”

Condividi

Taranto, Quartiere Paolo VI, via XXV Aprile,  la pensilina della fermata degli autobus dopo la rimozione delle sedie (confronta con la foto di copertina). Forse il gesto dell’anonimo cittadino, più che disfarsi di un rifiuto, sarà stato quello di un riciclo, accompagnato dal messaggio: “vorrei una pensilina più accogliente”
TARANTO – Giorno dell’Epifania di lavoro per gli operatori di Kyma Ambiente, che questa mattina sono intervenuti in via Paisiello in Città Vecchia per rimuovere diversi rifiuti ingombranti, e non solo, abbandonati nella zona (tutto questo nonostante le fototrappole installate).
Al Quartiere Paolo VI, in via XXV Aprile, è stato invece rimosso un divano, oltre ad alcune sedie posizionate sotto la pensilina di una fermata degli autobus. Un altro intervento è stato portato a termine in via Nenni, e poi a Lama, in via Lucci Marini.
In via Consiglio angolo via Speziale è stato inoltre effettuato un intervento di rassetto (dopo il sopralluogo di martedì 5 gennaio 2021). In questo caso oltre al mezzo di supporto per la raccolta degli ingombranti è stato utilizzato un ragno meccanico.
Venti i dipendenti in azione, suddivisi in più squadre. Ricordiamo che il servizio di ritiro degli ingombranti direttamente a casa è gratuito, basta chiamare il numero verde 800 013 739 per prenotare.
«Gli incivili non avranno tregua – ha commentato il presidente Giampiero Mancarelli -. Sono orgoglioso di poter dirigere squadre cosi operative. Come tutti, certo, avremo qualche pecora zoppa ma, davvero, il mio “grazie” per il lavoro silenzioso ma efficace che fate. Ogni giorno. Senza sosta. Oggi l’augurio estendetelo alle vostre famiglie. Siano orgogliosi di voi».
 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento