Pulizia al Quartiere Tamburi in Via Mar Piccolo, ma a quando la riqualificazione seria?

Condividi

Via Mar Piccolo, Quartiere Tamburi, Taranto

TARANTO – Dopo la segnalazione di alcuni cittadini dei Tamburi, e del successivo sopralluogo del presidente Giampiero Mancarelli ieri mattina, gli operatori di Kyma Ambiente sono intervenuti oggi in via Mar Piccolo per riportare igiene e decoro in una delle vie più colpite dall’abbandono degli ingombranti e dall’incuria di qualche residente che non effettua correttamente la raccolta differenziata.

È stato necessario l’impiego di sette operatori e tre mezzi per rimuovere cumuli di rifiuti da uno degli affacci paesaggistici più belli di Taranto, e per ripulire a fondo la zona che si presentava in maniera indegna.

«Abbiamo risposto alle esigenze dei cittadini che ci hanno chiesto di intervenire – ha commentato il presidente Mancarelli -, ma dobbiamo ancora una volta condannare certi comportamenti di taluni che continuano a danneggiare lo stato dei luoghi, l’immagine della città e la collettività. D’ora in avanti chi non effettuasse correttamente la raccolta differenziata secondo il calendario stabilito verrà sanzionato senza se e senza ma».

Accumulo di rifiuti in Via Mar Piccolo, Quartiere Tamburi, Taranto

In realtà questo tratto di litorale interno, con privilegiato affaccio su Mar Piccolo, meriterebbe la massima attenzione da parte dei pianificatori e degli urbanisti, perché ciò che si ammira da Via Mar Piccolo, che è l’affaccio principe sul Parco Regionale di Mar Piccolo, è senza esagerazioni un paesaggio unico al mondo, d’indiscussa valenza estetica e che regala, a chi lo fruisce, profonde suggestioni ed intense emozioni come quelle che possono suscitare la Laguna di Lesina, lo Stretto di Messina o lo Stretto dei Dardanelli. Non sarebbe forse il caso di dotare questo tratto di affaccio costiero di una promenade degna di questo nome, per esempio con ampi marciapiedi, pista pedonale e/o ciclabile, aiuole curate ed essenze ad alto fusto, panchine e tutto ciò che possa accogliere il cittadino e il turista che desidera partecipare di un luogo di indiscutibile bellezza?

Rifiuti abbandonati in Via Mar Piccolo, Quartiere Tamburi, Taranto

Oggi quel che stride clamorosamente, a cominciare dai cassonetti  a bordo mare, dovrebbe essere oggetto di un’attenta programmazione urbanistica in perfetto accordo con tutti gli attuali progetti in corso destinati a mettere in luce il valore di Taranto e del suo paesaggio, perché il pregio di un luogo è dato dalla cura complessiva e capillare di esso, e non solo di alcune delle sue parti più comunemente frequentate. Ci auspichiamo che l’Amministrazione Melucci, sempre sensibile alle problematiche ambientali ed ecologiche della Città e del suo territorio, si impegni in modo concreto affinché anche questo prezioso luogo possa essere l’orgoglio dei Tarantini e finalmente risplendere senza ombre.

Cassonetti a Via Mar Piccolo, Quartiere Tamburi, Taranto

Dal 2011 oraquadra, propone un’informazione onesta, corretta, puntuale e gratuita.

Sostenete ORAQUADRA e la libertà di informazione


 

Condividi
Sabrina Del Piano

Sabrina Del Piano

Archeologa preistorica, geomorfologa, esperta in analisi dei paesaggi. Operatore culturale, ideatrice di eventi artistici. ------------------------------------------------------------------------------------------------- Expert in prehistoric archaeology, geomorphology and landscapes analysis. Cultural operator and art events organizer

Lascia un commento