UIL FPL e CISL FP RSA nuova luce. Integrazione economica agli infermieri e passaggio di livello agli OSS

Condividi

Gli infermieri della Cooperativa Nuova Luce, Ente Gestore della RSA di Torricella, si vedranno riconoscere in busta paga un superminimo di 180 euro mensili, allineando così il loro stipendio a quello dei loro colleghi che operano nella sanità pubblica. Nella stessa struttura di Torricella, grazie all’azione sindacale posta in essere dalla UIL FPL e CISL la Cooperativa Nuova Luce ha riconosciuto, tramite la sottoscrizione di accordi transattivi, il passaggio degli OSS dal III al IV livello del CCNL Ansate.

In entrambi i casi va riconosciuto il notevole sforzo economico compiuto dalla Cooperativa Nuova Luce, in considerazione del fatto che questi costi aggiuntivi non saranno riconosciuti dalla ASL Taranto in quanto non previsti dalla retta regionale pro capite e pro die disposta dalla Regione Puglia.

Le segreterie della UIL FPL e CISL FP, esprimono soddisfazione per il lavoro svolto che garantirà ai lavoratori della RSA di Torricella da un lato un nuovo anno più “ricco” e dall’altro lato il riconoscimento della professionalità messa in campo. Le stesse segreterie auspicano che lo sforzo fatto dalla Cooperativa Nuova Luce sia da esempio, anche, per le altre strutture sanitarie e socio-sanitarie private, affinché venga superato il gap economico tra i lavoratori del privato e i lavoratori del settore pubblico. Lavoratori sanitari del settore pubblico peraltro, è bene ricordare, tra i meno pagati a livello europeo.

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento