Taranto, vertenza Ex Isolaverde. Galante (M5S): «Il Comune di Taranto impegni le risorse in un progetto per ricollocare i lavoratori»

Condividi

TARANTO – «Da tempo seguiamo con grande attenzione la vertenza dei 130 lavoratori Ex Isolaverde di Taranto impegnati nel progetto ‘Verde Amico’ che scadrà il prossimo 24 febbraio. Siamo convinti della necessità di dare risposte a questi lavoratori che giustamente chiedono risposte per il futuro, ma la soluzione va trovata con il Comune di Taranto, il solo ad avere gli strumenti per risolvere la vertenza». Lo dichiara il consigliere del M5S Marco Galante.

«Non si possono scaricare – spiega Galante – le responsabilità sul CIS, che non ha tra i suoi compiti quello di risolvere le vertenze lavorative, come ha spiegato il Sottosegretario Turco nel corso del tavolo convocato in Prefettura a Taranto e non ha mai finanziato il progetto, realizzato con un accordo di programma firmato dall’ex commissario alle Bonifiche Vera Corbelli che già aveva manifestato l’indisponibilità rinnovare l’accordo. Il Comune di Taranto deve utilizzare le risorse che ha a disposizione per un progetto che consenta di ricollocare i lavoratori. Per fare il punto della situazione e capire anche quello che può fare la Regione per supportare il Comune chiederò al presidente della VI Commissione lavoro di convocare in audizione tutte le parti coinvolte, in modo da poter capire in che modo tutelare i lavoratori ed evitare che restino a casa a partire dal 25 febbraio».

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento