Il 22 febbraio per il SID Safer Internet Day e la Giornata sul bullismo. Mabasta dà vita alla prima Giornata Nazionale SPORT vs BULLISMO

Condividi

A causa del Covid quest’anno sarà tutto online con post, immagini e video pubblicati sui social da campioni, sportivi, federazioni e giovani

 Febbraio è un mese denso di eventi e di attenzione nei confronti dei delicati temi del bullismo, del cyberbullismo e della sicurezza sul web. 

Innanzitutto il 7 febbraio alcuni ritengono sia la “Giornata nazionale contro il bullismo ed il cyberbullismo“, il 9 febbraio si celebra l’edizione 2021 del “SID – Safer Internet Day“, è il “Mese per la Sicurezza in rete” e, infine, il 7 febbraio è anche il 5° anniversario di MABASTA, che ricordiamo avere la mission chiaramente espressa nel suo acronimo: Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti.

Per aderire ai vari eventi e allineandosi all’ultimo loro progetto di successo “1000 a 0 – Sport Vince Bullismo Perde“, i ragazzi di “Mabasta” hanno deciso di dare vita alla prima “Giornata Nazionale SPORT vs BULLISMO“, un giorno in cui tutto il mondo dello Sport si unirà come fosse un’unica grande squadra e farà sentire la propria voce nell’affermare che lo Sport si schiera sempre e comunque contro ogni forma di bullismo e cyberbullismo fra giovani.

La “Giornata Nazionale SPORT vs BULLISMO” sarà celebrata lunedì 22 febbraio e, data la particolare situazione esistente a causa del Covid, si realizzerà totalmente in rete, sui social network e sul web. Campioni, giocatori, sportivi, federazioni, squadre, ma anche semplici cittadinigiovani e non, pubblicheranno post, immagini e video col chiaro intento di far passare il messaggio che Sport batte Bullismo 1000 a 0. 

 Gli hashtag del caso saranno #SportvsBullismo    #1000a0  –  #mabasta

 I ragazzi di Mabasta, capitanati dal team leader Mirko Cazzato, hanno realizzato e pubblicato un’apposita pagina sul web dedicata alla 

Giornata (www.1000a0.org/sport_vs_bullismo) su cui, oltre alla presentazione, sono riportati i tanti “compagni di squadra” al loro fianco, come il Comitato Italiano ParalimpicoSport e Salute (Coni), 30 Federazioni nazionali, la Lega Calcio Serie B, la Lega Volley Serie A e tante squadre e team.

 «Siamo elettrizzati – commenta Mirko – il modo in cui il grande mondo dello Sport italiano ha dimostrato vicinanza e collaborazione al nostro progetto ci ha letteralmente scioccati e, allo stesso tempo, caricati con un’energia incredibile. Vedere tanti Presidenti di Comitati e Federazioni Nazionali che scrivono, si complimentano e dichiarano sostegno a dei “ragazzini” come noi, ci fa pensare che c’è davvero del buono nel mondo e che anche per noi giovani c’è la speranza di essere ascoltati e di contribuire, nel nostro piccolo, a creare cambiamento e innovazione. Ci stiamo augurando che siano in tanti ad aderire alla Giornata, anche semplici ragazze e ragazzi come noi che fanno sentire la loro voce e vicinanza al tema.»


Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento