Arcelor Mittal. Usb: “Incendio della gru: ulteriore dimostrazione di una gestione attenta solo al profitto”

Condividi

Arcelor Mittal assegna lavori al ribasso che le aziende dell’appalto  accettano pur di mantenere in piedi le attività. Condizioni che, sul piano pratico, causano ripercussioni sulla sicurezza dei lavoratori e anche sull’ambiente, in quanto l’episodio verificatosi sabato, che ha interessato una gru della Ecologica Sud, ha determinato molto probabilmente conseguenze anche in termini di emissioni inquinanti.
In buona sostanza Arcelor Mittal risparmia su tutto a scapito di lavoratori e cittadini.
Il sistema di appalti gestito in maniera scellerata porta ad avere impianti e mezzi non manutenuti, e mette in condizioni di pericolo una importante platea di lavoratori.
Ultimi near miss: incendio di carroponte al Treno Nastri,  crollo di una  botola con lavoratore precipitato, altro carroponte caduto nel reparto Produzione Lamiere: sono gli effetti dell’assenza della manutenzione ordinaria e straordinaria, e dei mancati investimenti in questa direzione. Paradossale doversi affidare unicamente alla buona sorte per evitare di registrare infortuni gravi o addirittura mortali.
Usb ribadisce l’esigenza di avviare la nazionalizzazione della fabbrica, ritenuta l’unica strada che consentirebbe di avviare nello stabilimento  tutti gli interventi necessari. In parallelo va percorsa la strada di una vera riconversione economica della città, che possa progressivamente permettere di chiudere le fonti inquinanti, garantendo posti di lavoro e tutela dell’ambiente e della salute di lavoratori e cittadini.

Coordinamento provinciale Usb Taranto


Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento