Scuola, Fratelli d’Italia: alla maggioranza che governa la Regione va bene andare avanti di ordinanza in ordinanza

Condividi

La reazione del gruppo regionale di Fratelli d’Italia alla bocciatura della mozione con la quale si chiedeva il rientro a scuola in presenza e in sicurezza

“L’amarezza che proviamo non è dettata tanto dall’aver visto bocciata la mozione con la quale il gruppo regionale di Fratelli d’Italia chiedeva al presidente Michele Emiliano di formulare un Piano organico che consentisse la didattica in presenza in sicurezza, sin dal ritorno dalle festività natalizie – così come previsto da un governo di sinistra, non certo di destra – e di non continuare a procedere con ordinanze settimanali o al massimo bisettimanali. La mozione, che avevamo presentato il 7 gennaio scorso dopo il ritorno delle attività didattiche terminate le festività, e che purtroppo è ancora attuale, chiedeva infatti un Piano che raccordasse chi rappresenta il mondo della scuola, dei trasporti e della sanità (tecnici, sindacati, presidi, rappresentati delle famiglie, operatori sanitari) in modo da affrontare il problema scuola a 360 gradi, cos? come sta avvenendo in altre regioni italiane. Ma in Puglia ci siamo trovati di fronte a un centrosinistra non solo indifferente ai disagi dei genitori, dei ragazzi, dei professori, dei presidi, dei sindacati e chi più ne ha più ne metta, ma che ha considerato la nostra come una sorta di provocazione, che ci ha accusati di voler fare strumentalizzazione politica. Oggi più di ieri, quindi, ci rendiamo conto che chi governa questa Regione è totalmente scollegato dalla realtà – basti pensare, nel merito, alle relazioni dei rispettivi assessori -, pensa di poter decidere della vita delle persone a colpi di ordinanze che il più delle volte non possono neppure essere impugnate al TAR per la loro brevità, e considera i pugliesi sudditi e non cittadini”.

 

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento