San Marco, Chiovara: “Caos sulle prestazioni per i pazienti oncologici”

Condividi

L’ex consigliere comunale di centrodestra chiede all’Asl di Taranto di fare chiarezza

“Quello che sta accadendo negli ultimi giorni all’interno dell’Ospedale San Marco di Grottaglie è davvero inaccettabile. Mi riferisco ai disagi dei malati oncologici in codice 048 che, senza nessun tipo di comunicazione ricevuta, pare abbiano perso il diritto di precedenza nella effettuazione degli esami clinici. Questi cittadini, che già si trovano in una situazione difficile a causa dei problemi di salute, non sono dei ‘pacchi postali’ che possono essere spediti da una struttura ospedaliera ad un’altra come se nulla fosse, tra l’altro, con il serio rischio di aumentare le occasioni di contagio da Covid-19”. Questo è quanto dichiara l’ex consigliere comunale di centrodestra, Davide Chiovara.

“I pazienti con codice 048 – prosegue Chiovara – hanno diritto alla precedenza per alcune prestazioni e possono presentarsi per effettuare l’esame senza nessun tipo di prenotazione. All’ospedale San Marco di Grottaglie tutto questo non è più possibile senza una valida motivazione, senza aver dato nessun tipo di avviso e soprattutto senza nessun atto ufficiale da parte delle autorità sanitarie. L’Asl di Taranto intervenga e faccia chiarezza, subito, sulla vicenda. Queste persone meritano rispetto”.

“Siamo venuti a conoscenza, inoltre, della presenza dei NAS del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto all’Ospedale San Marco per l’inchiesta sulle morti sospette dei pazienti Covid nella provincia ionica. Massima fiducia e pieno sostegno nel lavoro della magistratura con l’obiettivo di fare piena luce sulla questione e accertare eventuali responsabilità”.

“In tutto questo se il nostro sindaco c’è, in qualità di massima autorità sanitaria locale, si faccia vedere, sentire e batta un colpo” ha concluso Davide Chiovara.

Ex consigliere comunale di centrodestra, Davide Chiovara

 

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento