Domenica 14 marzo, Concorso internazionale di composizione “Luis Bacalov”

Condividi

Arrivano da Giappone, Australia, Argentina, e dalla stessa Italia, i sei finalisti Concorso internazionale di composizione dedicato al Premio Oscar, dodici anni direttore principale dell’Orchestra della Magna Grecia. Il Tango è il tema della prima edizione. L’impegno del sindaco Rinaldo Melucci e del vicesindaco e assessore alla Cultura Fabiano Marti. Direttore artistico il Maestro Piero Romano. Direttore di produzione Giuseppe Salatino, dirige Nicola Colafelice. Domenica 14, streaming per Commissione e pubblico chiamato al voto

 

TARANTO – Arrivano da Giappone, Argentina e Australia, ma anche dall’Italia, i sei finalisti del primo Concorso internazionale di composizione “Luis Bacalov” che parteciperanno alla fase conclusiva in programma domenica 14 marzo alle 18.30 al Teatro comunale Fusco di Taranto. Promosso da Comune di Taranto e Orchestra della Magna Grecia, il progetto è condiviso con l’Associazione “Luis Bacalov”, dedicata al grande compositore e direttore d’orchestra che rivestì il ruolo di direttore principale dell’ICO per dodici anni. Fortemente sostenuto dal sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, e dal vicesindaco ed assessore alla Cultura, Fabiano Marti, il nuovo progetto realizzato da Amministrazione comunale e ICO, della quale è direttore artistico il Maestro Piero Romano, rappresenta un sentito e doveroso tributo al Premio Oscar, figura fra di spicco nella musica internazionale degli ultimi sessant’anni.

Omaggio a Bacalov

Tema di questa prima edizione sul quale si sono misurati i partecipanti è il Tango. Commissione e pubblico, che potrà esprimere il proprio giudizio mediante voto, potranno assistere e giudicare le sei opere finaliste sulle pagine facebook “Orchestra della Magna Grecia” (anche sul canale youtube),  “Teatro comunale Fusco” ed “Ecosistema Taranto”. Direttore di produzione, è il Maestro Giuseppe Salatino, le opere finaliste saranno dirette dal maestro Nicola Colafelice.

Nicola Colafelice

Questi i nomi dei sei finalisti: Francis Griffin (australia), Tokunaga Hiroaki (Giappone), Mariano Speranza (Argentina), Mario Gagliani (Latiano, Brindisi), Stefano Zavattoni (Foligno, Perugia) e Andrea Marras (Cagliari). La Commissione impegnata nella Prima edizione del Concorso internazionale di composizione “Luis Bacalov” sarà composta dai maestri e Direttori d’orchestra: Piero Romano, Valter Sivilotti, Vito Liturri, Maurizio Lomartire ed Emir Krantja.

Direttore principale dell’Orchestra ICO della Magna Grecia per dodici anni consecutivi, dal 2005 fino alla sua scomparsa avvenuta nel 2017, il Maestro italo-argentino ha rappresentato un insostituibile riferimento umano e artistico per chiunque lo abbia conosciuto e abbia avuto il privilegio di lavorare al suo fianco. Ispirato alla sua poliedrica produzione musicale, il Concorso Internazionale di Composizione alla sua Prima edizione mira alla valorizzazione della creatività dei compositori provenienti dalle varie estrazioni culturali. Ogni edizione del Concorso Internazionale di Composizione “Luis Bacalov” sarà tematica. Quest’anno, si diceva, tocca al Tango. Ogni compositore, di qualsiasi nazionalità senza limiti di età, ha partecipato al Concorso presentando una sola opera.

Come prevedibile, considerando le norme anticovid, la fase cruciale del Concorso sarà in streaming. Commissione e pubblico, chiamato ad esprimere il proprio voto, assisteranno e giudicheranno le sei opere finaliste sulle pagine facebook “Orchestra della Magna Grecia” (anche sul canale youtube),  “Teatro comunale Fusco” ed “Ecosistema Taranto”.

Orchestra della Magna Grecia, sedi di Taranto: via Giovinazzi 28 (lunedì/venerdì 10.00/13.00-17.00/20.00, 392.9199935), via Tirrenia n.4 (lunedì/venerdì 9.00/17.00;  099.7304422).

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento