Tessitura Mottola. Chianese e Rogante: “Al fianco dei lavoratori”

Condividi

Giovanni Chianese
Commissario provinciale del Pd di Taranto

“Il territorio non può assolutamente permettersi un’altra emorragia occupazionale”. Giovanni Chianese, commissario provinciale del Pd di Taranto, interviene a proposito dell’ennesima vertenza, quella dei 118 dipendenti della Tessitura Mottola, messa in liquidazione nei giorni scorsi.
“Bene fanno le forze politiche e sindacali a unirsi per cercare una soluzione. Attendiamo quanto prima l’attivazione della task force regionale perché, a stretto giro, vengano individuate tutte le strade percorribili al fine di salvaguardare i posti di lavoro, contemplando anche la possibilità di riconvertire la produzione”.
“Stamane siamo stati al fianco dei lavoratori dell’Albini a portare la nostra solidarietà” Così Leopoldo Rogante (Pd di Mottola) che oggi, insieme al Consigliere regionale Michele Mazzarano, non ha fatto mancare la sua presenza in occasione del presidio organizzato dai sindacati dinnanzi allo stabilimento della Tessitura Mottola.
“Una solidarietà – prosegue Rogante – che non è certamente di circostanza, perché crediamo nella funzione sociale dell’impresa e quindi che un imprenditore illuminato non può abbandonare la nave e lasciare i lavoratori a casa. A farne le spese la stessa fiducia nella democrazia, che significa tutela della dignità del lavoro dell’uomo. Crediamo che l’impresa, proprio attraverso il lavoro che produce, è uno strumento di sviluppo economico, sociale e, oserei dire, anche spirituale. Senza questi valori – conclude Rogante – si mette a repentaglio la giustizia e l’equilibrio sociale ed economico”.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento