La settimana della donna. Oggi Grottaglie ospita “donne in volo”

Condividi

GROTTAGLIE (Ta) – Questa sera tocca al Comune di Grottaglie, che grazie alla partecipazione del sindaco Ciro D’Alò e alla cura dell’assessore Betty Dubla ospiterà nell’aula consiliare di Grottaglie alle ore 18 l’evento “La settimana della donna”. Una maratona al femminile per celebrare la donna nei suoi diversi risvolti ed impegni sociali. 

Una iniziativa del Comitato Qualità per la Vita, presieduta dal prof. Carmine Carlucci, della associazione Zonta Club Taranto presieduta da Evelyn Zappimbulso, con il Comune di Manduria capofila ed i comuni di Grottaglie, Sava, Pulsano, Faggiano e Avetrana, in collaborazione con il liceo Artistico Calò, il Liceo Aristosseno di Taranto ed il Liceo Moscati di Grottaglie.

Otto giorni per  otto tematiche di donna. L’evento si è inaugurato a Manduria l’8 marzo scorso con il premio “mimosa d’argento” del Comitato per la Qualità della Vita, alla presenza del sindaco Gregorio Pecoraro, del vice sindaco Andrea Mariggiò e dei rappresentanti di tutte le amministrazioni coinvolte; l’evento durerà sino a domenica 14 marzo e sarà moderato da Zonta con la presidente Evelyn, la vice presidente Antonella de Marco e le cerimoniere Palma Esposito e Mariantonietta Saccomanni.  Ogni Comune ospiterà una serata a tema, oggi a Grottaglie si parlerà di “Donne in volo” con l’assessore alla cultura Dubla, la dirigente scolastica del Liceo Moscati Anna Sturino, la prof.ssa Palma Izzinosa e il Capitano di Corvetta Valeria Cucci. Da anni infatti, il Liceo grottagliese porta avanti l’ambizioso e riuscito progetto “Io volo” che ha visto coinvolti diversi studenti.

Ieri sera a Sava si è parlato di “donne e imprenditoria”. Domani ad Avetrana si discuterà di “donne e integrazione”, poi venerdì 12 marzo sarà la volta di Pulsano con “donne e scuola”, sabato 13 Faggiano con “piccole donne crescono e infine di nuovo Manduria, domenica 14 marzo con “donne in corsia”. 

La finalità dell’evento è quella di proporre e favorire un piano di incontri a livello intercittadino sul tema della uguaglianza di genere e del ruolo della donna nella società contemporanea, chiamata oggi più che mai ad affrontare nuove sfide di ordine socioculturale ed economico. La donna rimane ancora oggi in molti Paesi, in diversi contesti, familiare, sociale e lavorativo, privata dei suoi diritti della persona, così come declinati dalle Organizzazione delle Nazioni Unite, da tempo in prima linea a promuovere una cultura del rispetto tra gli esseri umani. 

Una rete di forze e di intenti che Zonta club Taranto, nella persona della presidente Evelyn Zappimbulso, spera possa divenire permanete perché “i diritti delle donne sono una responsabilità di tutti”. 

 

 

Condividi

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento