Lo sconfinato amore di una madre diventa letteratura. Il primo libro di Mariangela Tarì presentato a Taranto

Condividi

La forza di una madre nell’affrontare le difficoltà, la volontà di rialzarsi e sorridere alla vita, questi sono i temi del nuovo appuntamento con la rassegna “Sipario si legge”, che giovedì 18 marzo, alle 19:30, vedrà sul palco del Teatro Fusco la presentazione dell’opera prima di Mariangela Tarì: “Il precipizio dell’amore. Solo appunti di una madre”, edito da Mondadori.

«Il libro di Mariangela Tarì è un manuale sull’amore e sulla capacità di una madre di trasformare il dolore in una potenza creatrice unica. E’ la storia di una donna e della sua famiglia che hanno deciso di lasciarsi contaminare dall’amore e dalla fiducia nonostante le difficoltà quotidiane. Il libro di Mariangela è una finestra su un mondo al quale dobbiamo guardare con estrema attenzione per non lasciare mai soli i caregiver, quelle persone che si fanno portatrici di una forma di amorevole cura che supera ogni limite. Sono orgoglio che abbia deciso di presentare il suo libro in anteprima nella sua città» ha dichiarato l’assessore alla cultura Fabiano Marti.

 Il precipizio dell’amore è l’opera prima di Mariangela Tarì, un libro catartico che porta al grande pubblico tutte le difficoltà e le sofferenze di quelle famiglie che si aggirano come fantasmi nei corridoi degli ospedali, parlando con medici e infermieri, che viaggiano in tutto il mondo pur di avere un infinitesimale barlume di speranza per il futuro dei propri figli. Genitori che combattono, creano associazioni, lottano per ottenere leggi più eque, parlano delle loro situazioni affinché tutti possano capire, questi sono i protagonisti di questo libro, una storia che riguarda tutti, un collegamento tra chi vive la disabilità sulla propria pelle e chi la sfiora soltanto.

Mariangela ha due figli, un maschio ed una femmina, entrambi malati, ma per quanto difficile possa essere la vita, va amata in ogni sua forma. «Ho tutto il tempo per i miei figli. Non corro. Mi soffermo sul loro odore, i capelli, la pelle, le parole. Me li vivo, oggi. Non ho fretta la sera, potrebbe essere l’ultima, e allora leggo loro libri, canto, rido», queste le parole che Mariangela scrive in una lettera al quotidiano la Repubblica, parole che manifestano tutto l’amore per i propri figli, in barba alle avversità della vita e che in poco tempo diventano un simbolo di speranza per tutte le famiglie che vivono la stessa tragedia. Lettera dalla quale è nato questo libro.

Ad accompagnare la presentazione, organizzata in collaborazione con il Mondadori Bookstore di Via De Cesare di Taranto, ci saranno Dina York (voce), Gianfranco Spagnulo al basso, Bruno Galeone alla fisarmonica, Francesco Giungato alla batteria, maestri della scuola di musica e canto Mondo in musica, che porteranno sul palco del Fusco i brani presenti nel libro.

A presentare il libro ci saranno Gabriella Ressa, direttore responsabile di Radio Cittadella, e Carmine Fucci titolare del Mondadori Bookstore. La presentazione sarà trasmessa in live streaming sul sito e sulla pagina facebook del Teatro comunale Fusco e sui canali social di Mondadori Bookstore, Libreria Ubik, Libreria Casa del Libro Cav. A. Mandese, Libreria Ciurma, Libreria Dickens.

Mariangela Tarì è nata a Taranto, dove ama tornare. Laureata in Giurisprudenza, ha conseguito l’abilitazione per l’insegnamento alla scuola primaria e ha iniziato come docente di sostegno di bambini diversamente abili. Attualmente insegna a Verona. Da anni collabora con il teatro C.r.e.s.t. di Taranto costruendo percorsi teatrali per le scuole. È presidente dell’associazione di promozione sociale La Casa di Sofia – a cui verranno devoluti i proventi di questo libro –, che si occupa di migliorare la qualità della vita dei bambini con disabilità o gravemente ammalati attraverso la terapia ricreativa. Il precipizio dell’amore. Solo appunti di una madre è il suo primo libro.

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento