Taranto in zona rossa, Kyma Ambiente rimodula alcuni servizi

Condividi

Con l’ingresso di Taranto in zona rossa e le relative restrizioni anti-Covid ancora più stringenti, Kyma Ambiente ha rimodulato alcuni servizi dedicati ai cittadini per tutto il periodo di lockdown.

Le isole ecologiche e i Centri Comunali di Raccolta (CCR) resteranno chiusi, mentre sarà sempre attivo il numero verde per il ritiro degli ingombranti a domicilio (è possibile prenotare chiamando il numero verde 800 013 739 dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 14:00).

I residenti del Borgo ancora privi di tessera per l’apertura dei cassonetti ingegnerizzati, invece, potranno richiederla esclusivamente inviando una mail con tutti i dati personali all’indirizzo amiu@amiutaranto.com. Sarà l’azienda a provvedere alla consegna delle card.

«In questo momento il mio pensiero va ai nostri dipendenti in prima linea – ha dichiarato il presidente Giampiero Mancarelli – che continueranno a garantire igiene e decoro alla città. A loro, su impulso dell’amministrazione Melucci e d’intesa con i sindacati, sarà riconosciuto un ristoro per l’impegno profuso in questo momento così difficile. Allo stesso modo voglio salutare le operatrici e gli operatori colpiti dal Covid o in isolamento fiduciario, che sono più di un centinaio. Ricordo poi ai cittadini che le nostre videotrappole, più di quaranta su tutto il territorio, resteranno attive – ha concluso Mancarelli -: l’invito è sempre quello a non abbandonare i rifiuti; a quella sanzione, infatti, potrebbe anche aggiungersi quella per il mancato rispetto delle disposizioni anti-contagio».

 

Condividi

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento