Arenili di Maruggio: sigilli dei Carabinieri Forestali

Condividi

MANDURIA (Ta) – Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Manduria, allarmati dalla presenza di mezzi pesanti lungo la Litoranea salentina, sono intervenuti per bloccare dei lavori di scavo sulla spiaggia in località Acquadolce Cirenaica. I lavori, effettuati a pochi metri dal mare, erano cominciati nella stessa mattinata ed avevano interessato un tratto del sistema dunale: le opere sarebbero servite a realizzare una scalinata utile per collegare un noto stabilimento balneare alla spiaggia sottostante. All’interno dello scavo, profondo due metri, erano già stati posizionati alcuni manufatti in cemento, utilizzati solitamente per la costruzione di vasche Imhoff, che sarebbero serviti da basamento dell’opera che si voleva realizzare, ma in contrasto con la normativa di settore, per la quale può essere concessa sul demanio marittimo soltanto la realizzazione di opere amovibili. L’assenza, inoltre, delle necessarie autorizzazioni previste dalla legge, ha fornito ai militari gli elementi idonei per poter procedere al sequestro penale dell’area, nonché a denunciare il proprietario del lido, committente dei lavori abusivi.

Prosegue incessantemente e senza sosta l’attività dei Carabinieri Forestali della provincia di Taranto a tutela dell’ambiente costiero, troppe volte aggredito per gli importanti interessi economici che ne derivano dallo sfruttamento illegittimo.

Gruppo Carabinieri Forestale di Taranto
 

Condividi
Valentina D'Amuri

Valentina D'Amuri

Laureata in Progettazione e Gestione Formativa nell'era digitale, consegue il Master di II livello in Studi Strategici e Sicurezza Internazionale in concomitanza con il Corso Normale di Stato Maggiore della Marina Militare. Instructional Designer, collabora alla produzione di diversi progetti in ambito civile e militare. "Non chi comincia ma quel che persevera"

Lascia un commento