Il Senatore Gianluigi Paragone chiede risposte sul caso dei lavoratori ArcelorMittal

Condividi

Il Senatore, leader del partito Italexit con Paragone, ha presentato interrogazione per chiedere risposte sul caso dei lavoratori di ArcelorMittal ai Ministri del Mise, Giorgetti, e del Lavoro, Orlando
Dopo una disamina dei fatti occorsi, che hanno portato al licenziamento di uno degli operai coinvolti, il Senatore, con l’Interrogazione, chiede al governo centrale:
«Se i Ministri in indirizzo, per quanto di competenza, non ritengano di dover intervenire contro il comportamento del gruppo ArcelorMittal, gravemente lesivo degli articoli 21 della Costituzione e 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo;
se il Ministro dello sviluppo economico intenda chiarire, con urgenza, quali misure il proprio dicastero intenda mettere in campo per l’attuazione di interventi di abbattimento dei livelli di inquinamento presenti nell’area di Taranto, di chiusura definitiva dell’impianto siderurgico ex ILVA e bonifica dei siti inquinati, a tutela della salvaguardia della salute della popolazione residente e di quella delle generazioni future, ma anche, di concerto con il Ministro del lavoro, a tutela dei livelli occupazionali che sarebbero, in ogni caso, garantiti per decenni dal reimpiego della forza lavoro dell’acciaieria nelle attività di smantellamento e bonifica del sito».
Attendiamo fiduciosi un intervento che tuteli i lavoratori italiani da cotanta arroganza della multinazionale nell’assordante silenzio di Arcuri e Invitalia.
Leggi qui l’Interrogazione completa:
Italexit con Paragone
 

Condividi
Redazione Oraquadra

Redazione Oraquadra

La redazione.

Lascia un commento